L'Udinese segue Lucas Alario, ma il Leverkusen fa muro. Le news di calciomercato

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

I bianconeri vorrebbero portare alla Dacia Arena l'attaccante argentino. È in scadenza nel giugno 2022 ma i tedeschi del Bayer fanno muro e hanno rifiutato diverse offerte. Il giocatore spinge per Udine, dove è nato il nonno. Tra le alternative c'è David Strelec, giovane punta slovacca seguita anche dallo Spezia

CALCIOMERCATO - TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE

L'Udinese cerca un rinforzo da regalare a Luca Gotti e tra i profili seguiti c'è Lucas Alario, attaccante 28enne del Bayer Leverkusen. L'argentino ha il contratto in scadenza a giugno 2022, ma il club tedesco - dopo averlo prelevato dal River Plate per 24 milioni di euro nel 2017 - fa muro. "Non lo lasceremo andar via a parametro zero il prossimo anno", la volontà espressa dal direttore sportivo dei rossoneri Simon Rolfes in un'intervista a Kicker. Nell'ultima Bundesliga Alario ha segnato 11 gol in 25 presenze, ma soprattutto è molto apprezzato dal nuovo allenatore Gerardo Seoane. Per questo motivo sono state rifiutate diverse offerte per il giocatore, tra cui una del Siviglia e quelle di due top club russi. L'Udinese spera però che l'arrivo di un'altra punta porti il Bayer a liberarlo. Tra le opzioni, per i tedeschi, il primo nome è rappresentato da Sardar Azmoun, seguito anche dalla Roma. 

Alario e le origini italiane

Lucas Alario in Friuli si trasferirebbe volentieri. Nato a Tostado in Argentina, nella provincia di Santa Fe, è esploso in patria con il Colon prima di approdare al River Plate. Le sue origini sono però italiane grazie al nonno, che era proprio di Udine. Uno dei motivi per cui, oltre alla possibilità di giocare in Serie A dove tanti miti dell'Albiceleste si sono messi in luce, l'Udinese sarebbe una meta molto gradita al classe '92. 

 

 

Per l'attacco piace anche Strelec

vedi anche

Serie A, gli acquisti ufficiali di quest'estate

I bianconeri, intanto, stanno monitorando però anche la situazione di David Strelec. L'attaccante slovacco del 2001, titolare pochi giorni fa nel debutto in campionato dello Slovan Bratislava, piace anche allo Spezia con Riccardo Pecini, Chief Football Operations Officer del club ligure, che era stato vicinissimo al ragazzo ai tempi della Sampdoria. Strelec, che ha già debuttato e segnato (contro Malta) in Nazionale maggiore, è considerato uno dei talenti emergenti del calcio slovacco. A inizio anno è stato inserito dall'Équipe al 49esimo posto nella rubrica dei 50 giocatori più interessanti Under 20.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche