Milan, tentativo per Pellegri: contatti in corso con il Monaco. Le news di calciomercato

Calciomercato
©Getty

Club rossonero al lavoro per riportare in Italia l'attaccante classe 2001: il suo contratto con il Monaco scadrà il 30 giugno 2022 e le parti stanno valutando la possibilità di un rinnovo, con trasferimento in prestito in rossonero. Pellegri tornerebbe in Italia dopo gli anni al Genoa, dove diventò il più giovane calciatore a realizzare una doppietta nella storia della Serie A

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE

Il Milan vuole Pietro Pellegri: è questa l'ultima idea di mercato della società rossonera, che punta l'attaccante classe 2001 di proprietà del Monaco. Nelle ultime ore si sono verificati dei contatti con il club francese, che ha aperto la porta a una possibile cessione del calciatore, e con il Milan sta valutando la possibile formula con la quale poter portare a termine questa operazione. Il contratto dell'attaccante con il club francese è infatti in scadenza al 30 giugno 2022 e si sta lavorando in queste ore per un possibile rinnovo, con conseguente trasferimento in prestito al Milan. Si tratta di un ritorno di fiamma per il club rossonero, che insieme alla Juventus, si era già interessata al giovane attaccante nel gennaio del 2018, prima che Pellegri si trasferisse proprio al Monaco dopo essersi fatto conoscere al grande pubblico con la maglia del Genoa, ad appena 16 anni.

Record e infortuni: la storia di Pellegri

approfondimento

Tutto sul Milan 2021-2022

Cresciuto nel settore giovanile del Genoa, Pietro Pellegri esordisce in Serie A con la maglia rossoblù nel dicembre del 2016, entrando subito nella storia del calcio per aver eguagliato il record di precocità stabilito da Amedeo Amadei addirittura nel 1937: quando Pellegri mette il piede in campo in quel Torino-Genoa ha infatti appena 15 anni e 280 giorni (il suo record verrà poi battuto nell'ultimo campionato da Wisdom Amey, che esordisce con la maglia del Bologna a 15 anni e 274 giorni). Ma è a suon di gol che Pellegri si mette in mostra da giovanissimo e riesce ad abbattere altri record che duravano da tantissimi anni: il 28 maggio 2017 segna il suo primo gol in Serie A in un Roma-Genoa (che segna anche l'addio al calcio di Francesco Totti) e con i suoi 16 anni e 72 giorni diventa il terzo più giovane a segnare nel campionato italiano dopo Amadei e Rivera. Ma non finisce qui, perchè il 17 settembre 2017 realizza addirittura una doppietta a Marassi contro la Lazio e con 16 anni e 112 giorni diventa il più giovane a farlo nella storia della Serie A (record che durava da 86 anni). Prestazioni che gli valgono gli occhi dei top club europei e nel gennaio del 2018 è il Monaco ad acquistarlo per 31 milioni di euro. La sua avventura in Francia sarà però costellata dagli infortuni che non gli permetteranno di proseguire questa ascesa così rapida: inizialmente è la pubalgia a tormentarlo, poi saranno una serie interminabile di problemi muscolari a far sì che le statistiche dei suoi 3 anni e mezzo nel principato parlino di 23 presenze totali e 2 gol. Soltanto nell'ultima stagione è riuscito a ritrovare un po' di continuità, con 17 presenze in tutte le competizioni e una rete. Segno che forse il peggio è passato e che a soli 20 anni abbia ancora tutto il tempo per riprendere quel cammino verso traguardi importanti che ai tempi del Genoa sembrava inarrestabile.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche