Roma-Mancini, primo incontro per il rinnovo del contratto: le news di calciomercato

calciomercato
©LaPresse

Al tavolo Giuseppe Riso, agente del difensore, e il direttore generale giallorosso Tiago Pinto: il contratto di Mancini scadrà a giugno del 2024 e il club vuole offrirgli un ingaggio da big, vicino ai 3 milioni di euro a stagione, e il prolungamento del contratto fino al 2026.  Dopo il rinnovo di Lorenzo Pellegrini, il difensore rappresenta la priorità per la Roma

ARBITRI 8^ GIORNATA, JUVE-ROMA A ORSATO

La Roma ha avviato il percorso per prolungare il contratto di Gianluca Mancini, in scadenza il 30 giugno 2024. Nella giornata di mercoledì è andato in scena il primo incontro tra Giuseppe Riso, agente del difensore, e il direttore generale giallorosso Tiago Pinto. Sul piatto l'adeguamento e il prolungamento contrattuale del centrale 25enne. L'incontro, interlocutorio, ha avuto esito positivo: la Roma non ha infatti fretta di definire la trattativa e c'è volontà comune di proseguire insieme a lungo.

Dopo Pellegrini, priorità a Mancini

approfondimento

Il rinnovo di Pellegrini: cuore e ragione

Dopo aver ufficializzato il rinnovo fino al 2026 di Lorenzo Pellegrini, il prossimo obiettivo della Roma è consolidare il rapoorto con Mancini, nel giro anche della nazionale azzurra. Il contratto del difensore ex Perugia e Atalanta sarà adeguato al livello dei big: il suo ingaggio salirà fino a 3 milioni di euro a stagione, con estensione del legame fino al 2026. Mancini resta la priorità in fatto di rinnovi nella lista di Tiago Pinto, seguito da Cristante, Veretout e Zaniolo, e la dirigenza giallorossa tornerà ad aggiornarsi con l'entourage del difensore nelle prossime settimane.

I numeri di Mancini con la Roma

approfondimento

Mou e la Juve: storia di rivalità e provocazioni

A Roma dall'estate 2019, Mancini in stagione non ha saltato ancora un minuto: Mourinho lo ha impiegato da titolare in 10 occasioni su 10 partite tra Serie A, Europa League e Conference League. In giallorosso il difensore nato a Pontedera il 17 aprile 1996 ha messo insieme in poco più di due stagioni 92 presenze in tutte le competizioni, con 7 reti e 2 assist. Ora il club vuole puntare sempre più su di lui, con sguardo rivolto al 2026.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche