Juventus, Rovella e Zakaria per il centrocampo. Resta viva l'idea Martial

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

I bianconeri vogliono anticipare l'arrivo a Torino del centrocampista classe 2001, in prestito al Genoa fino a giugno. Zakaria idea possibile in caso di uscita di Arthur, sempre nel mirino dell'Arsenal. Per l'attacco c'è sempre un filo diretto con gli agenti di Martial

MILAN-JUVE LIVE

Il mercato della Juventus si muove a centrocampo e il protagonista può essere Nicolò Rovella. I bianconeri, infatti, stanno provando a portare subito a Torino il giocatore classe 2001. Acquistato un anno fa dal Genoa, la Juventus ha lasciato Rovella in prestito ai rossoblù fino al termine della stagione 2021-2022, ma da contratto il centrocampista potrebbe trasferirsi a Torino già a gennaio. Resta da capire, tuttavia, la volontà di Rovella che in stagione ha giocato 16 partite. Parallelamente la Juventus si muove per Denis Zakaria. Lo svizzero, in scadenza di contratto con il Borussia Monchengladbach, continua a essere un profilo gradito ai bianconeri che hanno riattivato i contatti per lui. Un'idea possibile in caso di uscita di Arthur, sempre nel mirino dell'Arsenal, purché non avvenga in prestito secco. 

Martial nome caldo per l'attacco

leggi anche

Serie A, gli acquisti ufficiali di gennaio

Per l'attacco, invece, resta viva l'idea di Anthony Martial. Il francese ha trovato poco spazio in stagione con il Manchester United, giocando 359 minuti in 10 partite: la Juventus tiene caldo il suo nome, mantenendo un filo diretto sempre vivo con gli agenti del calciatore che ha un contratto con i Red Devils fino a giugno 2024. Martial può andare via in prestito, ma il Manchester United vuole la copertura totale dell'ingaggio.

Il punto sul rinnovo di Dybala

leggi anche

Dybala: "Rinnovo? Sono successe tante cose..."

L'attacco della Juventus, d'altronde, potrebbe cambiare composizione a fine stagione anche in base al futuro di Paulo Dybala, in scadenza di contratto con i bianconeri. Dall'inizio della trattativa per il rinnovo a oggi sono cambiati alcuni scenari: il club ha deciso di prendere tempo, sia per Dybala che per altri giocatori. Uno slittamento dovuto a diversi fattori. Come sottolineato dall'amministratore delegato bianconero Arrivabene tutti devono dimostrare di valere la Juve e lo stesso Dybala deve dimostrare di valere le cifre del possibile rinnovo.