Ancelotti: "Mbappé? A Madrid si viene per vivere, non in vacanza"

Calciomercato

Nella conferenza stampa della vigilia del match di Liga contro il Cadice, l'allenatore del Real tira una simpatica, implicita ma chiara frecciatina a Mbappé dopo la sua visita nella capitale spagnola di lunedì scorso: "A Madrid c'è tutto, si mangia bene, la gente è serena, il clima è piacevole. Qui si viene per viverci, non in vacanza"

Lunedì scorso aveva fatto rumore la visita di Kylian Mbappé a Madrid. Il fenomeno del Psg è sempre al centro delle voci di mercato che lo vedono come possibile nuovo acquisto del Real per la prossima stagione e la sua presenza in città aveva fatto pensare a un possibile incontro con i dirigenti dei 'blancos'. Ma non è stato così: si è trattato di un semplice giro con gli amici (tra cui anche Hakimi) prima di rientrare a Parigi il giorno dopo. E nella conferenza stampa di sabato, Carlo Ancelotti, alla domanda di un giornalista che gli chiedeva se secondo lui Madrid fosse una città da visitare in ventiquattro ore prima di tornare a casa propria (con implicito riferimento a Mbappé) o se fosse una città in cui vivere, ha risposto così: "Qui la gente è allegra, si vive bene, si mangia bene, c'è un bel clima... sì: Madrid è per viverci, non per venire in vacanza". 

"Hazard resta"

leggi anche

Benzema aggancia Raul: i bomber all time del Real

E nella stessa conferenza, Ancelotti ha anche fatto sapere di contare su Eden Hazard per la prossima stagione: "Il piano per lui è molto chiaro. Rimarrà con noi. Vuole dimostrare tutte le sue qualità". E domenica nel match contro il Cadice tornerà a disposizione dopo l'operazione al perone dello scorso marzo: "Sarà a disposizione", ha detto Ancelotti.