Juventus, Badiashile e Pau Torres nuove idee per il dopo De Ligt

Calciomercato

Prima di poter cedere De Ligt al Bayern, che oggi era in Italia per trattare direttamente con i bianconeri, la Juve vuole trovare il degno sostituto. Considerato le difficoltà per arrivare a Koulibaly e Bremer, i primi due nomi in lista, Cherubini ha individuato altri due nomi papabili

Il mercato della Juve ruota tutto attorno al futuro di De Ligt, è lui la variante impazzita delle strategie dei dirigenti bianconeri. Il Bayern è partito in pressing, mandando in campo (e a Torino) una vecchia conoscenza della Juve, quel Brazzo Salihamidzic ex esterno bianconero e ora direttore tecnico dei bavaresi. Il dirigente bosniaco si è presentato in Italia per cominciare a intavolare in maniera più concreta una trattativa che si preannuncia comunque lunga e complicata, anche perché la distanza tra domanda (100 milioni) e offerta ancora virtuale (70) non è roba da poco. In più, a rendere questo intricato incastro di pezzi di mercato ancora più virtuoso, per la Juve una condizione necessaria alla cessione dell’olandese è quella del suo sostituto, che dovrà essere trovato prima o quantomeno in concomitanza con la partenza dell’ex capitano dell’Ajax. 

Juve, i nomi per il dopo De Ligt

approfondimento

Blitz del Bayern per De Ligt: "Ottimismo? Sempre"

Koulibaly e Bremer sono i primi due nomi sulla lista, ma entrambe le piste sembrano complicate. Il senegalese tra qualche giorno è atteso a Dimaro dove arriverà anche De Laurentiis, che, come rivelato da Giuntoli nei giorni scorsi in conferenza, ha presentato al difensore un’offerta di 6 milioni netti a stagione per 5 anni più un contratto da dirigente. Ora starà a Koulibaly dire se accetterà o meno, ma per ora non ci sono buone sensazioni in chiave bianconera. Il brasiliano del Torino, invece, si è già promesso all’Inter e solo un cambio di scenario clamoroso aprirebbe a Bremer le porte della Continassa. Dunque? Dunque servono alternative valide e la Juve già da giorni le sta cercando. Gli ultimi due nomi apparsi nella lista di Cherubini, che si aggiungono a quello di Gabriel Magalhaes dell’Arsenal, sono quelli di Badiashile del Monaco e di Pau Torres del Villarreal. Entrambi giovani, talentuosi, alti e soprattutto mancini, un particolare non da poco considerata la partenza dell’ex capitan Chiellini verso le spiagge di Los Angeles. Due ipotesi sulle quali lavorare, e anche molto considerato le pretese non da poco di francesi e spagnoli, che potrebbero sbloccare nei prossimi giorni l’operazione in uscita di De Ligt.