Milan-De Ketelaere, nessun passo avanti col Bruges

Calciomercato

Nessun passo avanti fra Milan e Bruges. I rossoneri restano ottimisti e attendono entro inizio della prossima settimana di chiudere. Se invece non dovessero arrivare segnali positivi, valuterebbero le alternative. Dopo l'incontro con Paratici avanza la candidatura di Tanganga in difesa; a centrocampo Renato Sanches resta la prima scelta, piace anche Sarr del Tottenham

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

MILAN-ZTE LIVE

Sono ore, giorni decisivi per capire se Charles De Ketelaere diventerà o meno un nuovo giocatore del Milan. Dopo il viaggio in Belgio di mercoledì scorso e i dialoghi che Maldini e Massara hanno avuto con i dirigenti del Bruges, con i quali i contatti sono ormai costanti, in casa rossonera si saperrebro aspettati di aver già chiuso l'operazione. E invece si attende ancora la risposta definitiva da parte del club belga all’ultima proposta rossonera. Milan che ha deciso di investire gran parte del budget estivo sul trequartista classe 2001 (individuato come il profilo ideale per il presente e per il futuro): sul tavolo è stata presentata un’offerta da 30 milioni di euro più bonus, proposta che il Milan non ritoccherà visto che non vuole partecipare ad aste, forti anche della volontà del calciatore di giocare a San Siro. Questo venerdì non si sono registrati passi avanti, ma i rossoneri comunque restano fiduciosi. L'obiettivo  è raggiungere entro il weekend un accordo verbale per poi formalizzarlo a inizio della prossima settimana e avere il giocatore in Italia entro il prossimo weekend. 

Tanganga primo obiettivo per la difesa

leggi anche

Milan vede Paratici: sul piatto non solo Tanganga

Ma il mercato del Milan non si fermerà al trequartista (De Ketelaere primissima scelta, Ziyech ldel Chelsea l’alternativa), nelle idee del club rossonero c’è la volontà di rinforzare anche difesa e centrocampo. Nella giornata di giovedì c’è stata la visita a Casa Milan di Fabio Paratici, dirigente del Tottenham: nei colloqui tra i dirigenti delle due società si è parlato di Tanganga, difensore centrale che i rossoneri prenderebbero in prestito con diritto di riscatto. Altro nome che piace molto al Milan per la difesa è Evan N'Dicka, in scadenza nel 2023 con l’Eintracht Francoforte.

Renato Sanches resta la prima scelta

leggi anche

Maignan a Renato Sanches: "Il rosso ti dona"

Oltre Tanganga, il Milan nei colloqui con Paratici ha chiesto informazioni anche su Pape Matar Sarr, centrocampista classe 2002 nell'ultima stagione in prestito al Metz ma di proprietà del Tottenham. La prima scelta per la mediana rossonera resta però sempre Renato Sanches, il centrocampista in uscita dal Lille, conteso da Milan e Psg. Il portoghese non ha ancora preso una decisione definitiva, ma a breve dovrebbe sciogliere le riserve, con i rossoneri che sperano di riuscire ad averlo in rosa nella prossima stagione visto che da tempo lo hanno individuato come il profilo idea per sostituire Kessié.