Palermo, Baldini e il ds Castagnini si sono dimessi. Per la panchina idee Ranieri-De Rossi

caos PALERMO

Fulmine a ciel sereno per i rosanero: salutano l'allenatore e il direttore sportivo per alcune divergenze con la società. "Il Palermo ha accettato le dimissioni a malincuore" scrive il club in una nota. Per il nuovo allenatore arrivano segnali di eventuale disponibilità da parte di Ranieri e De Rossi

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE IN TEMPO REALE

Rivoluzione per il Palermo a poche settimane dall'inizio del campionato di Serie B. L'allenatore Silvio Baldini e il direttore sportivo Renzo Castagnini hanno rassegnato le proprie dimissioni. Dopo un lungo pomeriggio dove la dirigenza ha provato a ricucire lo strappo, il club ha accettato la scelta: "Il Palermo F.C. comunica di aver accettato questa sera, a malincuore, le inaspettate dimissioni del Direttore Sportivo Renzo Castagnini e dell'Allenatore Silvio Baldini. Il Club desidera ringraziare Castagnini e Baldini per il lavoro svolto e augurare loro ogni bene per il futuro. Il Club è già al lavoro per implementare una nuova struttura tecnica che possa preparare la squadra all'inizio del campionato di Serie B. Un ulteriore annuncio arriverà nei prossimi giorni".

La ricostruzione e la conferenza stampa di Baldini

Una situazione esplosa mercoledì mattina, quando l'allenatore ha abbandonato la seduta mattutina svolta in palestra. Baldini non era soddisfatto del mercato svolto finora e lo aveva già detto pubblicamente dopo l'amichevole persa 5-0 contro il Pisa, quando ha chiesto rinforzi. C'è stato un incontro, nel pomeriggio, allo stadio Renzo Barbera dove la proprietà ha provato a ricucire lo strappo. Nonostante ciò, Baldini e Castagnini sono rimasti fermi sulle loro posizioni. Ci sarà una rivoluzione tecnica e giovedì, alle ore 11.00, l'ex allenatore e il dirigente spiegheranno la loro scelta in una conferenza stampa.

Dalla promozione all'addio

leggi anche

Perugia, presi gli svincolati Struna e Abibi

Le dimissioni di Baldini e Castagnini sono un fulmine a ciel sereno per il Palermo che rischia di perdere gli artefici della promozione in Serie B. Baldini, tornato in Sicilia 18 anni dopo la prima parentesi, ha collezionato 25 panchine fino alla finale play-off vinta contro il Padova. Castagnini, invece, è arrivato a Palermo nel 2019, primo direttore sportivo dei rosanero dopo il fallimento. 

Cosa può succedere: post Baldini, segnali da Ranieri e De Rossi

Palermo è una piazza molto ambita, motivo per cui sono già arrivati segnali di eventuale disponibilità da parte di figure importanti come Claudio Ranieri (che a Palermo ha giocato tra il 1984 e il 1986) e Daniele De Rossi. Per il ruolo di direttore sportivo, invece, il nome giusto può essere quello di Riccardo Bigon. In ogni caso il club rosanero prenderà tutto il tempo necessario per sciogliere le riserve.

Il calendario del Palermo

La notizia, inoltre, arriva a pochi giorni dall'esordio stagionale. Il Palermo, infatti, scenderà in campo domenica sera allo stadio Renzo Barbera contro la Reggiana nel turno preliminare di Coppa Italia. Il 13 agosto, invece, è in programma la prima giornata di Serie B (diretta Sky Sport) contro il Perugia, sempre in casa.