Psg, Mbappé potrebbe partire a gennaio: pressioni dei legali nei confronti del club

dalla francia
©IPA/Fotogramma

Secondo quanto riportato da L'Equipe, i legali di Mbappé starebbero pensando di interrompere il contratto biennale firmato nella scorsa primavera dall'attaccante e di mettere pressione al club per andar via a gennaio. Qualora dovesse risolvere il suo rapporto, l'attaccante dovrebbe pagare una cifra colossale al Psg visto il suo stipendio molto oneroso

Kylian Mbappé sembra più convinto di lasciare il Paris Saint Germain. Dopo le rivelazioni di Mediapart nella giornata di mercoledì sull'instaurazione di un sistema di messaggi denigratori sui social, che avevano il compito di screditare giocatori, dirigenti e media ostili al club francese, l'attaccante classe '98 vorrebbe lasciare la capitale non appena possibile. Secondo quanto riportato da L'Equipe, Mbappé ritiene che la dirigenza non abbia rispettato gli impegni presi, in particolare sull'arrivo di una prima punta di alto livello che gli permettesse di poter giocare come esterno d'attacco, e potrebbe decidere di terminare il suo rapporto con i parigini

Mbappé dovrebbe pagare una cifra importante al Psg in caso di risoluzione

leggi anche

Mbappé guadagna 15mila euro all'ora, e gli altri?

Il suo entourage e i suoi legali, infatti, stanno prendendo in considerazione anche l'ipotesi di concludere il rapporto biennale, con opzione per un ulteriore anno, sottoscritto nella scorsa primavera. Tuttavia un'azione del genere non sarebbe banale e creerebbe diversi problemi: se Mbappé dovesse decidere di non onorare il suo contratto biennale dovrebbe pagare una cifra colossale al suo club visto l'attuale ingaggio molto elevato. Ovviamente sarebbe la sua nuova squadra a saldare il conto, che pagherebbe una sorta di trasferimento al Psg.