31 agosto 2017

Mercato estero: gli acquisti dell'ultima giornata

print-icon
com

L'ultima giornata di mercato in Europa fa registrare l'ufficialità di Mbappé al Psg e diversi colpi delle big della Premier. Il Borussia Dortmund punta su Sancho per sostituire Dembelè, anche Origi riparte della Bundesliga. In Spagna mercato ancora aperto fino a mezzanotte del 1° settembre

Mercato chiuso in Inghilterra, Francia e Germania, mentre in Spagna mancano ancora 24 ore (chiusura il primo settembre, a mezzanotte). L'ultima giornata ha riservato sorprese e colpi di scena soprattutto in Premier; in Ligue1 da registrare l'affare Mbappè, con cui il Psg si rafforza ulteriormente.

PREMIER LEAGUE

Chelsea: Zappacosta e Drinkwater ma Conte scontento

Partiamo dall'affare più atteso e che alla fine non si è concretizzato: il "giallo Mahrez", con l'algerino del Leicester che non si era allenato con i compagni e sembrava ad un passo dal Chelsea, si conclude con un nulla di fatto. Chelsea al centro anche di altre trattative, da protagonista o nei panni dello "spettatore" beffato sul più bello. Innanzitutto Conte è tornato a pescare in Italia, con una super-offerta al Torino da cui ha prelevato Davide Zappacosta: 25 milioni più bonus per l’esterno classe 1992. La squadra di Conte ha poi acquistato il centrocampista del Leicester, Drinkwater, arrivato a Stamford Bridge per 37 milioni di euro. I Blues però, sono stati superati nella corsa ad altri due obiettivi da due rivali dirette. Il primo è Oxlade-Chamberlain, che alla fine lascia l’Arsenal per il Liverpool: ai Gunners 40 milioni di sterline per l’ala 24enne, perfetta per il gioco di Klopp ma che sarebbe piaciuta anche a Conte. Così come sarebbe piaciuto eccome, al tecnico italiano, allenare nuovamente il pupillo Fernando Llorente, che il Tottenham si assicura per 13 milioni di euro. Beffa finale per i Blues quella di Ross Barkley dell'Everton, con il giocatore che sostiene anche le visite mediche ma poi "fugge" all'ultimo momento, ripensandoci. Facile immaginare l'ira di Conte.

Swansea: Renato Sanches. Aurier al Tottenham

Llorente lascia lo Swansea, che si è consolato mettendo a segno un vero colpaccio con l’arrivo in prestito di Renato Sanches dal Bayern Monaco. Il centrocampista portoghese cercato a lungo dal Milan e “sondato” anche dalla Juventus, alla fine ha scelto il club gallese per trovare continuità in vista del Mondiale, visti i pochi spazi che Ancelotti gli avrebbe concesso, chiuso da James Rodriguez e Tolisso.

Sbarca in Premier anche Aurier, che ha trovato l’accordo con il Tottenham: il terzino destro ivoriano proviene dal Psg ed è stato pagato oltre 20 milioni di euro.

Infine: vi ricordate Ezequiel Schelotto? Dopo due stagioni allo Sporting Lisbona giocherà in Premier, nel Brighton neopromosso. Sempre lo Sporting ha ceduto il difensore olandese Marvin Zeegelar al Watford, che preleva anche dall'Udinese Wague e Karnezis.

BUNDESLIGA

Borussia Dortmund: Sancho per il dopo-Dembelè

Perso Dembelè, venduto a peso d’oro al Barcellona, il Borussia Dortmund non ha impiegato molto a individuarne l’erede: dal Manchester City è arrivato il 17enne Jadon Sancho, che prende proprio la maglia numero 7 lasciata libera da “mister 145 milioni”. Gioiellino del calcio inglese, Sancho è cresciuto nel vivaio del City e approda in Bundesliga per 170mila sterline dopo essere stato corteggiato a lungo da United, Arsenal e Tottenham e aver rifiutato una proposta di contratto di Guardiola che lo avrebbe portato a guadagnare 30mila sterline a settimana.

Alla base dell’addio al club inglese la volontà di giocare con continuità, cosa che (già nel precampionato) il City non gli ha garantito e che invece potrebbe assicurargli un club come il Dortmund, da sempre attento ai giovani fenomeni del panorama europeo (Dembelè, Isak, Emre Mor solo per citare gli ultimi). Grande vetrina che ha permesso a Sancho di mettersi in mostra è stato l’Europeo Under17 svoltosi questa estate, che lo ha visto protagonista di 5 gol e 5 assist (sui 15 messi a segno in tutto dall'Inghilterra) e della vittoria del premio per il miglior giocatore della competizione.

Origi riparte dal Wolfsburg

Dall’Inghilterra arriva anche Divock Origi, che saluta il Liverpool e si accasa al Wolfsburg in prestito. Il 22enne attaccante belga, corteggiato da parecchi club anche in Premier, cercava una squadra che gli garantisse un posto da titolare dopo le 34 presenze (con 7 gol) della scorsa stagione, ma partendo quasi sempre dalla panchina.

Sceglie la Bundesliga anche una vecchia conoscenza del calcio italiano, l’ex Inter, Parma e Livorno Ishak Belfodil, che lascia lo Standard Liegi e approda in prestito al Werder Brema.

LIGA

Krkic all'Alaves

Ancora 24 ore di mercato (in Spagna chiude il primo settembre, a mezzanotte), ma non sono mancati i colpi. Cresciuto nella cantera del Barça e poi passato anche dalla Serie A (Roma, Milan), Bojan Krkic torna in Spagna dopo l'esperienza in Premier League: l'attaccante lascia lo Stoke City dopo aver trovato l'accordo con l'Alaves, con cui giocherà un anno in prestito.

Dalla Premier (Arsenal nello specifico) alla Liga anche Lucas Perez, attaccante che piaceva anche alla Lazio e che dai Gunners torna al Deportivo la Coruna, e Joel Campbell: l'attaccante costaricano, appena rientrato all'Arsenal dopo il prestito allo Sporting Lisbona, viene nuovamente girato dal club di Wenger e questa volta va in prestito al Betis Siviglia.

LIGUE 1

Psg, ecco Mbappé

L’ultima giornata di mercato in Francia è stata caratterizzata dall’ufficialità di un affare (da 180 milioni di euro) che era ormai certo: adesso Kylian Mbappé è un nuovo giocatore del Psg, club re di questa sessione se si considera anche l’acquisto-record di Neymar.

Imbula, bye bye Premier

Vi ricordate di Giannelli Imbula? In passato, quando si era messo in mostra nel Porto, l’avevano cercato anche diversi club italiani, poi il passaggio allo Stoke City, a sorpresa. Dopo una stagione e mezza in Inghilterra, il 24enne centrocampista francese torna in Patria (dove ha giocato con le maglie di Guingamp e Olympique Marsiglia), al Tolosa, in prestito annuale.

Si fa un regalo anche la neopromossa Amiens, che ha definito l’arrivo in prestito dell'attaccante ivoriano Lacina Traoré. Il 27enne arriva dal Monaco proprietario del cartellino che però negli ultimi anni l’ha prestato a Everton, Cska e Sporting Gijon.

ALTRI CAMPIONATI

Gabigol, Ucan e altri "italiani"

Alla fine Gabigol ha accettato il Benfica: il brasiliano che nell’Inter non ha trovato posto riparte dal campionato portoghese con l’intenzione di riscattarsi. L’operazione prevede un prestito oneroso con diritto di riscatto a 25 milioni e percentuale sulla futura vendita.

L’ex-romanista Salih Ucan ha trovato l’accordo con il Sion: lascia il Fenerbahce, dove approda invece il difensore portoghese Luis Neto, in prestito dallo Zenit. Il club svizzero si assicura anche Kasami, altro giocatore transitato dal campionato italiano (nel 2010 al Palermo, fu ad un passo dal Pescara nel gennaio 2013 ma la trattativa saltò all’ultimo minuto, con Mino Raiola infuriato), proveniente dall’Olympiakos. Arrivano in Grecia, invece, tre giocatori provenienti dalla Serie A: vanno al Panathinaikos Hiljemark (dal Genoa) e Mounier (dal Bologna), mentre l'AEK ha preso Kone (dall’Udinese). Sempre in Grecia torna l’ala portoghese Vieirinha, che saluta il Wolfsburg e riabbraccia il Paok, lasciato nel 2012. 

In Olanda da segnalare il ritorno di Ricardo Kishna, che lascia la Lazio per vestire la maglia dell'ADO Den Haag.