user
16 gennaio 2018

Calciomercato United, Raiola: "Sanchez fa parte dell'operazione Mkhitaryan con l'Arsenal, non viceversa"

print-icon
L'agente di Mkhitaryan Mino Raiola, foto Lapresse

L'agente di Mkhitaryan Mino Raiola, foto Lapresse

Mino Raiola è intervenuto ai microfoni del 'The Times' sulla questione Sanchez, sottolineando come il cileno sia parte dell'operazione tra Arsenal e Manchester United che riguarda Mkhitaryan, non il contrario

CALCIOMERCATO - TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

United e City continuano il braccio di ferro per Alexis Sanchez, un derby di Manchester che si infiamma ogni giorno di più. Il cileno è la ciliegina che sia Mou che Guardiola vorrebbero piazzare sulle proprie torte, già comunque alquanto succulente e appetitose. L’offerta dei 'Red devils' è quella che stuzzica di più l’Arsenal, dal momento che coinvolge anche il cartellino di Henrik Mkhitaryan, ormai fuori dagli schemi dello Special One. Sulla situazione del giocatore armeno è intervenuto il suo agente Mino Raiola che, ai microfoni del 'The Times', ha provato a fare chiarezza: "Il Manchester United non prenderà Sanchez a meno che Mkhitaryan non accetti di trasferirsi all'Arsenal. Henrik non ha ancora deciso, farà ciò che è meglio per lui. Ha ancora due anni e mezzo di contratto, quindi è una sua decisione. Ribadisco che Sanchez è parte dell'operazione che coinvolge Mkhitaryan, non il contrario".

Anche Conte su Sanchez

Antonio Conte ha un’alta considerazione di Sanchez e come ha rivelato nei giorni scorsi lo avrebbe voluto alla Juventus quando allenava i bianconeri e l’attaccante giocava ancora nell’Udinese. Il Chelsea deve ancora fare un’offerta ufficiale per Sanchez, ma dovrà fare i conti con il Manchester United: i Red Devils sono convinti di avere in pugno Sanchez, potendo accontentare le richieste dell’Arsenal (35 milioni di sterline) con l’inserimento della contropartita Mkhitaryan (molto gradita a Wenger) e riuscendo a soddisfare le pretese economiche del 29enne cileno, offrendogli circa 350 sterline a settimana per convincerlo a trasferirsi a Old Trafford. Cifre che difficilmente il Chelsea potrà eguagliare. Dopo quello dialettico, possibile dunque anche un altro duello tra Conte e Mourinho, stavolta sul mercato. E proprio l’allenatore portoghese dello United, pur restando vago, ha decisamente aperto a un possibile trasferimento: "Sono rilassato – ha detto Mou – Sanchez è un giocatore dell’Arsenal e può rimanerci. Ma ho l’impressione che possa trasferirsi e che noi abbiamo una possibilità. Ci sono altri club su di lui, chissà…".

Calciomercato 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI