user
13 giugno 2018

Calciomercato, lo Zenit su Badelj: pronta l'offerta

print-icon

Il club russo ha messo gli occhi sul centrocampista croato, attualmente svincolato dopo la scadenza del contratto con la Fiorentina: pronta una prima offerta. Il calciatore è sempre nel mirino di diversi club, compreso il Milan

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Occasione a parametro zero che stuzzica e non poco, in Italia così come all'estero sono tante le squadre pronte a mettere sotto contratto Milan Badelj, centrocampista croato classe 1989 attualmente svincolato dopo la scadenza del contratto con la Fiorentina. Il calciatore nelle scorse settimane ha più volte rifiutato il rinnovo di contratto proposto dal club viola e adesso è libero di scegliersi la prossima destinazione. Che, chissà, potrebbe essere la Russia. Lo Zenit San Pietroburgo infatti è pronto ad avanzare una prima offerta al calciatore: i contatti tra la società e gli agenti del centrocampista vanno avanti da settimane e sono diventati molto frequenti negli ultimi giorni. Badelj non ha chiuso la porta a un eventuale trasferimento nel campionato russo, ma prima di dare una risposta definitiva alla proposta dello Zenit vuole valutare con attenzione tutte le eventuali soluzioni che potrebbe offrigli il mercato. Il giocatore infatti è sempre nel mirino del Milan – che però al momento è 'bloccato' in attesa di conoscere il verdetto della UEFA – e piace anche ad altre squadre del nostro campionato. Lo Zenit però fa sul serio ed è pronto a mettere sul piatto una prima offerta per provare a convincere il calciatore che la scorsa settimana ha ricevuto anche una proposta Spartak Mosca.

"Grazie di tutto", il saluto di Badelj alla Fiorentina

A campionato finito e dopo aver preso la decisione di lasciare la Fiorentina, Badelj ha voluto salutare il popolo viola con una lettera pubblicata dal sito ufficiale del club: "Non ci sono sempre scelte facili nella vita, anche quando sembra che lo siano ma in realtà ognuno di noi è diverso e quelli che mi conoscono sanno che sono una persona che cerca sempre di andare oltre. Forse sbaglio ma anche 'oggi' vorrei provare ad andare oltre, lasciando il luogo che considero casa mia, luogo dove ho trovato serenità, equilibrio e felicità: in una parola è un posto da 'stabilita'. Poi però devo fare i conti anche con la realtà: la vita di un giocatore non è lunghissima e io purtroppo non sono pronto per dedicarmi alla Fiorentina per sempre: ho ancora la voglia e l'entusiasmo di "mettermi alla prova". Ho tanti pensieri nella mente, vorrei dire tante cose a ognuno di voi, chiedervi scusa e provare a spiegarvi, come sto cercando di fare, perché lo meritate e meritate molto di più per tutta la fedeltà, per l'amore passionale e per la grandissima sensibilità e riservatezza nei momenti della difficoltà! Mi permetto di dirvi solo un GRAZIE, scritto il più grande possibile: GRAZIE FIRENZE! Sono stati momenti indimenticabili sia nel bene che nel male ma lo abbiamo sempre fatto insieme e questo mi fa essere orgoglioso e mi fa sentire parte di VOI", si legge nella lettera.

"Non è facile essere lucidi, qui sono cresciuto come uomo"

Il centrocampista poi prosegue: "Vorrei dire anche grazie a tutte le persone che sono state sempre vicino a me, a tutti i miei ex allenatori con i loro staff, tutti gli ex giocatori con cui andavo festeggiare sotto le curve e tribune viola e grazie a tutti quelli con cui uscivo dal campo con la testa bassa dopo le sconfitte, ma sempre con la voglia di rialzarla. Ma permettetemi di dire grazie soprattutto ai miei compagni di quest'anno, senza aggiungere perché. Vorrei dire grazie allo Staff medico che lavora nell'ombra, per tutto ciò che sta facendo. Ai Magazzinieri che si preoccupano di noi come se fossimo tutti figli di loro, alla Società che ha creduto in me e mi ha permesso di giocare nel Campionato italiano, a tutte le persone che ho incontrato anche solo per poco e scusatemi se ho scordato qualcuno. Non è facile in certi momenti essere lucidi e esprimere tutto ciò che si prova ma di una cosa sono certo gli anni trascorsi con tutti voi mi hanno fatto crescere come uomo", conclude la lettera scritta da Badelj. Avventua alla Fiorentina ormai conclusa, adesso il calciomercato: con il croato che valuta con attenzione tutte le offerte prima di prendere una decisione definitiva.

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI