user
17 luglio 2018

Cristiano Ronaldo alla Juventus, tutti quelli che alla sua età sono andati in Cina o in Qatar

print-icon
com

Approdato alla Juventus, CR7 ha chiarito subito di sentirsi pronto per una grande sfida, a 33 anni. A differenza di chi, alla stessa età, ha scelto un campionato meno competitivo per chiudere la carriera

CALCIOMERCATO: TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

CR7-JUVE: LO SPECIALE SUL COLPO DEL SECOLO

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

“Gli altri, alla mia età, vanno in Qatar o in Cina: io sono diverso”. Ci ha tenuto a sottolinearlo, Cristiano Ronaldo: a marcare la differenza con chi, a 33 anni, perde il gusto della sfida e sceglie – “con tutto il rispetto”, ha puntualizzato CR7 – campionati dal livello di competitività infinitamente più basso. “Qatar o Cina”, era sottinteso, per dire anche Giappone, Stati Uniti o Emirati Arabi. Negli ultimi anni ne abbiamo visti tanti: campioni che avrebbero potuto ancora dire la loro e che invece hanno scelto la strada più comoda (così, almeno, la pensa il portoghese). Ma di preciso contro chi ha puntato il dito CR7?

Il caso più recente è quello di Iniesta: stessa età di Cristiano, 33 anni, bandiera del Barcellona. E forse proprio per questo il portoghese se ne è uscito con quella frase, ultima piccola soddisfazione da “derby”. C’è più gusto a sapere che mentre l’ormai ex centrocampista blaugrana andrà a raccontare il tiqui-taka in Giappone, al Vissel Kobe, lui continuerà a lottare per la Champions. Se proprio vorrà ritrovare un po’ di quell’atmosfera che respirava nella Liga, Iniesta dovrà attendere il match contro il Sagan Tosu, che ha appena accolto un 34enne Fernando Torres, anche lui andato a svernare in Giappone, ma almeno – a differenza di Don Andrés – dopo aver conosciuto un po’ di campionati europei di tutto rispetto (Premier con alterne fortune e Serie A dove sarà ricordato come un flop).

Xavi forse si salverebbe dall'indice puntato di CR7: lui aspettò i 35 anni prima di salutare il Barça dopo 17 stagioni, praticamente metà della sua vita, per cimentarsi col calcio del Qatar. Dal 2015 è all’Al-Saad, dove nelle ultime 3 stagioni ha messo a segno 18 gol.

33 anni come Cristiano Ronaldo, ma portati un po' meno bene

Trentatrè anni avevano anche Kakà e David Villa quando scoprirono l’America. Entrambi evidentemente appagati in Europa (una volta vinta la Champions che cos’altro puoi desiderare? Cristiano Ronaldo direbbe: “Un’altra Champions. E poi un’altra, un’altra ancora…”) abbracciarono uno l’Orlando City e l’altro il neo-nato New York City (primo acquisto nella storia del club), concedendosi nell’attesa (voleva mantenere la condizione in vista del debutto in MLS) un giro in Australia, ingaggiato in prestito dal Melbourne City per 10 partite (ne giocherà solo 4, segnando 2 gol).

Paragonabile a CR per ego, invece, Zlatan Ibrahimovic, 36 anni e una svolta che si chiama Los Angeles Galaxy: nel suo caso, però, difficile dire che sia uno a cui non piacciono le sfide, avendo lasciato il segno in Italia, Spagna, Francia e Inghilterra prima di concedersi un po' di meritato "riposo".

E chissà cosa pensa Cristiano Ronaldo di due come Beckham e Schweinsteiger. Il primo, dopo il Real Madrid, scelse i Galaxy, salvo poi fare un paio di capatine in Italia, al Milan, e in Francia al Psg. Il secondo ha optato per Chicago, per chiudere la carriera. Entrambi, quando fecero quella scelta, avevano 32 anni: "Valli a capire, questi giovani", sospirerebbe CR7.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI