user
09 agosto 2018

Real Madrid, Courtois si presenta: "Giocare qui è il mio sogno da bambino"

print-icon

Conferenza stampa di presentazione per il nuovo portiere del Real Madrid: "Ho lavorato duramente per essere qui. In passato sono stato un rivale, oggi difenderò con orgoglio questi colori". Il presidente Perez fa un lungo discorso ed evita così domande su Modric

COURTOIS, LE DIECI CURIOSITA' DA SAPERE

MERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

TUTTI I COLPI UFFICIALI

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

"Un sogno che si realizza". Si è presentato così Thibaut Courtois ai nuovi tifosi del Real Madrid dopo il trasferimento concluso dal Chelsea per 40 milioni. Un passaggio atteso a lungo in queste settimane e che si è concretizzato solo dopo che i Blues hanno completato l'acquisto record di Kepa. Il belga non ha dimenticato i suoi trascorsi sull'altra sponda di Madrid, quella dell'Atletico, e l'ha anche sottolineato in conferenza stampa, ma è pronto a dare un calcio netto al passato per cominciare questo nuova sfida: "È un onore per me essere qui - ha dichiarato poi Courtois -. Difendere la porta del miglior club del mondo è motivo di orgoglio e responsabilità per me. Ho lavorato duramente per arrivare in questa squadra. Quando ero bambino sognavo che questo momento potesse accadere. In passato sono stato un rivale del Real, ora difenderò questi colori: sono uno di voi. Grazie a tutti quelli che hanno permesso di poter realizzare questo mio sogno, dal presidente a mia moglie. Hala Madrid!". Ad annunciare il portiere 26enne è stato il patron Florentino Perez che ha voluto sottolineare i valori della società campione d'Europa. Parole forse non casuali dopo la partenza del suo più grande giocatore, Cristiano Ronaldo, e il possibile addio di un altro pezzo da 90 che ha permesso all'ex squadra di Zidane di vincere tre Champions consecutive, ovvero Modric. "Il Real Madrid è felicissima di poter accogliere e presentare un grande giocatore - ha detto il numero uno dei Blancos -. Abbiamo grandissima fiducia nei nostri uomini e desideriamo continuare a fare la storia. La squadra cercherà di prolungare questo ciclo vincente. Le quattro Champions vinte negli ultimi cinque anni dimostrano cosa significa questo club nel mondo. La strategia è quella di avere una squadra che abbia i migliori giocatori al mondo, della Spagna con l'aiuto della cantera che deve darci ancora tante soddisfazioni. Negli Stati Uniti avete visto il livello di questa squadra, ciò che rappresenta nel mondo. Continueremo a lavorare duramente per migliorarci e far sognare i nostri tifosi. Courtois è un portiere eccezionale, forse il migliore al mondo, che ha difeso la porta di un club di prestigio come il Chelsea e ora vestirà la gloriosa maglia del Real. Ha fatto grandi prestazioni con la sua Nazionale, il Belgio, con la quale ha raggiunto uno storico terzo posto nell’ultimo Mondiale e lui è stato nominato miglior portiere. Ha conquistato il suo successo attraverso il duro lavoro e la grande qualità. Il suo cuore era già qui a Madrid con i bambini e questo trasferimento è un momento importante anche per la sua famiglia. Benvenuti a casa, grazie mille per affrontare questa nuova sfida". Un lungo discorso che gli ha permesso di evitare domande su Modric. Perché, Courtois a parte, il grande argomento di mercato, al momento resta questo.

Perez dribbla le domande su Modric: "Crediamo in questa squadra"

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI