Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
19 agosto 2019

Calciomercato Psg, Tuchel: "Neymar non può partire se prima non troveremo un sostituto"

print-icon

I campioni di Francia sono andati ko alla seconda giornata sul campo del Rennes. Inevitabili le domande sul brasiliano: "Non è lui il problema - ha spiegato l'allenatore - non c'era neanche in Supercoppa o al debutto in campionato, ma abbiamo vinto lo stesso. Se dovesse partire è chiaro che lo farà solo nel caso in cui lo avessimo rimpiazzato adeguatamente"

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

NIANG MANDA KO IL PSG: IL RENNES VINCE 2-1

DALLA SPAGNA: NEYMAR VICINO AL REAL

I TIFOSI LO SCARICANO: "VATTENE"

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Seconda giornata di Ligue 1 da dimenticare per il Psg, che cade clamorosamente per 2-1 sul campo del Rennes. Alla rete iniziale di Cavani, i padroni di casa hanno risposto con Niang e Del Castillo, gettando Tuchel e i suoi ragazzi in pasto alle critiche. Ovviamente resta in primo piano la situazione legata a Neymar, ormai dichiaratamente sul mercato e neanche convocato per la gara di Roazhon Park: "Tutte le domande sono su di lui, ma non rappresenta il problema - ha spiegato l'allenatore dei campioni in carica nella conferenza stampa post-gara - non c'era neanche in Supercoppa o con il Nimes, però abbiamo vinto lo stesso". Difficile negare, però, che il brasiliano avrebbe potuto dare una mano ai compagni, nonostante la sua situazione di incertezza: "Se dovesse partire, sarà necessario prendere un altro al suo posto. Non partirà senza essere adeguatamente rimpiazzato. Credo sia chiaro a tutti. Se dovesse rimanere, invece, avremo un giocatore capace di vincere gli uno contro uno. Contro il Rennes mancava la capacità di accelerazione e tempismo. Ci sono state delle occasioni in cui lo spazio c'era, ma la nostra azione non è stata incisiva". 

Tuchel non fa drammi: "Ko che ci aspettavamo"

Insomma, il Psg va ko già alla seconda giornata (nella passata stagione furono 14 vittorie nelle prime 14 giornate): "È stata una partita difficile, ma ce lo aspettavamo - ha spiegato Tuchel - non abbiamo tutti i giocatori disponibili e alcuni di loro hanno preso parte solo a due settimane di allenamento. Queste situazioni sono normali ad agosto. Non siamo al meglio. Contro una squadra fisica come Rennes, che dà tutto e i cui giocatori corrono come matti, è normale che sia stato complicato per noi. Abbiamo segnato il primo gol, poi abbiamo controllato la partita e lì abbiamo sbagliato. Dovevamo chiuderla ma non siamo riusciti a farlo. Abbiamo concesso un gol difendendo in due contro il loro attaccante. Normalmente, se Marquinhos e Thiago Silva sono al meglio, quella rete non la incassiamo mai". Insomma, per Tuchel ci sarà da lavorare. Aspettando certezze sul futuro di Neymar che, al momento, non ci sono.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI