user
13 gennaio 2018

Calciomercato, il punto sulle trattative della Juventus: da Can a Barella, occhi al futuro

print-icon

È "futuro" la parola chiave del calciomercato della Juventus. In una sessione invernale tranquilla, si preparano le basi per un'estate bollente: ormai definito l'acquisto di Emre Can, la dirigenza bianconera sta instaurando sinergie con Cagliari e Sampdoria. Piacciono, su tutti, Barella e Praet. A giugno in arrivo anche Caldara e Spinazzola, con Darmian che piace per la fascia destra

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

In un gennaio senza troppi impegni, la Juventus non resta assolutamente ferma. Dopo un inizio di stagione traballante, la squadra di Massimiliano Allegri ha ricominciato a macinare punti al ritmo degli ultimi anni, nonostante il Napoli, capolista, non sembri intenzionato a fermarsi. Recuperata la forma migliore dei suoi giocatori - Dybala a parte, che resta uno degli uomini bianconeri più in difficoltà - la Juve può ora anche concentrarsi sul futuro, che non significa solo campo. Il calciomercato della prossima estate, infatti, sarà un crocevia importante per le ambizioni della società, intenzionata più che mai a restare al top. E i movimenti di questo inverno, tutti (finora) proiettati in avanti, lasciano trapelare appunto la volontà di restare competitivi nel lungo periodo, per cercare di vincere magari quella Champions League che tanto turba i pensieri dei tifosi e dei giocatori bianconeri.

Giovani e futuro: le linee guida del mercato della Juventus

Dai movimenti compiuti da Marotta e Paratici in questo gennaio, l’idea bianconera per il calciomercato sembra più che chiara: servono giovani competitivi per guardare con ottimismo al futuro. Giovani italiani sì, ma anche stranieri: è il caso di Emre Can, che sembra ormai destinato a vestire la maglia della Juventus nulla prossima stagione. Nomi importanti, per preparare un’estate altrettanto importante. Servirà, tra le altre cose, colmare il vuoto che, pian piano, stanno lasciando i senatori, soprattutto nel reparto difensivo. Per questo motivo è già stato acquistato Mattia Caldara, ormai una colonna dell’Euro-Atalanta, così come si prepara il ritorno di Leonardo Spinazzola, che la dirigenza juventina già voleva indietro nella scorsa campagna estiva dello scorso anno. Ma l’idea societaria è di guardare anche oltre, assicurandosi giovanissimi da crescere come Barella e Han, entrambi richiesti al Cagliari; oppure di instaurare sinergie utili a gestire le diverse situazioni di mercato, come quella con la Sampdoria. Una Juve che, insomma, continua a pianificare, un passaggio chiave per continuare a vincere.

Juventus, Emre Can ha scelto i bianconeri

Tutti i nomi del mercato della Juventus

Emre Can, il primo big per l'estate

Il primo, grande colpo per l’estate, va detto, la Juventus lo ha già portato a conclusione. Manca ormai solo la firma sul contratto perchè si possa considerare Emre Can un nuovo giocatore bianconero. Battuta la concorrenza di Liverpool, che aveva proposto un ricco rinnovo al giocatore, e delle altre big europee, tutte intenzionate a sfruttare l’occasione a zero per avere il classe 1994. A spuntarla è stata però la dirigenza juventina, che ha anticipato i tempi e si è - sarà così, salvo clamorosi dietrofront - assicurata un giocatore di esperienza internazionale, seppur ancora giovanissimo. Can, sponsorizzato in primis dal suo connazionale Khedira, può essere l’arma giusta per il centrocampo di Massimiliano Allegri: firmerà (presumibilmente già in questo gennaio) un contratto di 4 anni più 1 a 5 milioni di euro netti a stagione.

Restyling difensivo: da Caldara a Darmian

In parte sistemato il centrocampo, la Juventus dovrà fare i conti dal prossimo giugno con il restyling dell’intero reparto difensivo. Da verificare se Barzagli continuerà o meno a giocare: per questo motivo la dirigenza si è già assicurata le prestazioni di Mattia Caldara, che dalla prossima estate sarà un giocatore bianconero. In attesa della definitiva crescita di Rugani, il centrale dell’Atalanta comporrà il nuovo reparto insieme al difensore azzurro, a Chiellini e a Benatia. Da capire anche quale sarà il futuro delle fasce della Juve, con Lichtsteiner che potrebbe a breve lasciare Torino e con il prevedibile l’assalto delle big europee ad Alex Sandro. A sinistra la soluzione è già in casa: Leonardo Spinazzola, infatti, entrerà la prossima estate a far parte stabilmente della rosa a disposizione di Allegri. Sulla destra, invece, bisognerà trovare un uomo da affiancare a De Sciglio: per questo motivo è già stato sondato nelle ultime settimane Matteo Darmian, da tre anni al Manchester United ma finito in questa stagione fuori dai piani di José Mourinho.

La Juve punta Barella: ci sono anche Roma e Inter

Barella più Han: la Juve tratta col Cagliari

Uno dei canali che la Juventus si è aperta in questo gennaio è quello con il Cagliari, che in rosa può vantare giovani interessanti per il futuro bianconero. Uno di questi è sicuramente Nicolò Barella, una delle rivelazioni dell’attuale Serie A. Il classe 1997 è già insostituibile nel centrocampo rossoblu e per questo è finito sotto la lente di ingrandimento juventina. Per lui c’è stato anche un incontro a Milano nella settimana appena conclusa tra Paratici e Rossi, con presente anche l’agente del giocatore, Beltrami. Si sono impostati discorsi per il futuro, per instaurare magari anche una sinergia tra i due club, che potrebbe portare in senso opposto in Sardegna giocatori come Audero, Cerri e Caligara. Contestualmente si è parlato anche di Han Kwan-Song, nordcoreano classe 1998 che tanto sta facendo bene in prestito al Perugia. Nelle prossime settimane avranno nuovi contatti con l’entourage dell’attaccante e presto potrebbe partire la trattativa.

Sinergia con la Samp: piace Praet

Non solo Cagliari: la Juventus ha in questo gennaio posto le basi anche per una vera e propria sinergia con la Sampdoria di Ferrero. Prove tecniche di possibili operazioni future tra i due club, al primo incontro negli scorsi giorni dopo l’affare Schick saltato in estate. Segnale, questo, della volontà delle società di lavorare ancora insieme dopo qualche frizione. Si è parlato anche di possibili affari futuri, ma anche di qualche scambio per il presente: tra i nomi fatti c’è soprattutto quello di Praet, centrocampista belga che tanto piace alla Juventus. Un giocatore, il classe 1994, in crescita sotto Giampaolo e che potrebbe essere pronto a fare il grande salto in una big. Discorsi avviati anche per Torreira, una delle rivelazioni di questo campionato: per l’argentino, però, la dirigenza bianconera non sembra essersi particolarmente ‘scaldata’. In senso opposto, i blucerchiati hanno messo gli occhi sui tanti giovani di proprietà della Juventus, come Mandragora e Cerri.

Speciale calciomercato 2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI