user
23 giugno 2018

Milan news, la giornata bivio: rossoneri tra Yonghong Li, Elliott e Ricketts. Cosa può succedere

print-icon

La giornata del 22 giugno mette il Milan di fronte a un bivio: il futuro del club rossonero in bilico tra Yonghong Li, Elliott e Ricketts. Una vicenda molto complessa che vivrà dieci giorni di passione

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE E LE NOTIZIE LIVE

YONGHONG LI NON COMPLETA L'AUMENTO DI CAPITALE

LA FAMIGLIA RICKETTS CONFERMA L'INTERESSE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Il 22 giugno potrebbe essere stato un bivio molto importante per il Milan. Prima di tutto le notizie, certe. E sono due. La prima: Yonghong Li non ha pagato i 32 milioni necessari per la ricapitalizzazione della società rossonera: al suo posto ci ha pensato Elliott. La seconda: la famiglia Ricketts è uscita allo scoperto e ha confermato le indiscrezioni degli scorsi giorni per l’acquisizione del club. Da adesso in poi gli scenari sono molteplici e principalmente sono legati, soprattutto, alle azioni di Li rispetto alle scadenze che dovrebbe rispettare. Le strade che può percorrere l’attuale proprietario del Milan sono 3: rifondere personalmente entro 10 giorni lavorativi il prestito di 32 milioni al fondo Elliott, restituire il 32 milioni attraverso l’ingresso di uno nuovo socio (o nuovo proprietario), non riuscire a onorare l’impegno e quindi inizierà un nuovo corso con Elliott di fatto come nuovo proprietario rossonero. Quindi ad oggi è sbagliato dire che Elliott è già il nuovo padrone. Anzi. In realtà ha semplicemente approfittato di un altro prestito del fondo ed ha ancora 10 giorni lavorativi per rimettere a posto la situazione. E’ chiaro però che la vicenda è molto complessa. Abbiamo cercato di semplificarla il più possibile, ma allo stesso tempo, nelle stesse ore, è arrivata anche la conferma dell’interesse della famiglia Ricketts per acquistare il Milan. Quindi la ricerca di un socio è finita? E’ tutto in dirittura d’arrivo? Anche qui conviene non sbilanciarsi troppo presto. Di sicuro la strada del nuovo socio, pare, quella più percorribile. Se entrando al fianco di Yonghong Li o entrando parlando con Elliott non è un ragionamento secondario.

Di sicuro Ricketts è un nome pesante, importante. Thomas (già proprietario dei Chicago Cubs) è uno degli uomini più ricchi del mondo, il patrimonio della famiglia è stimato intorno ai 2,4 miliardi di dollari. Nello sport hanno già investito e hanno dimostrato di sapere come si vince. Hanno preso la squadra degli eterni perdenti nel 2009, i Chicago Cubs, appunto, quelli che non vincevano mai (vittima di una maledizione, si narra) per portarli a vincere la Word Series nel 2016, dopo 108 anni. Un vero e proprio miracolo sportivo. E forse per questo l’entusiasmo in casa rossonera sta salendo. Un socio del genere che per sua stessa ammissione ha voglia di investire nel calcio in maniera graduale (quindi per diventarne proprietario e non solo socio) dà speranza per il futuro. Attenzione però perché dalle informazioni che abbiamo raccolto in queste ore oltre ad essere naturalmente confermato il forte interesse della famiglia Ricketts ci sarebbe anche un altro investitore, sempre americano, pronto a rilevare il Milan.

Quindi altri 10 giorni di passione. Per capire quale sarà il futuro rossonero. Per capire con chi sarà il futuro rossonero. Quello che possiamo dire, oggi, è che è probabile che sia a stelle e strisce (Elliott, Ricketts o mister Y) che ancora di Yonghong Li. Ma i colpi di scena ci sono sempre stati: sarebbe riduttivo ora, pensare che sia tutto finito qui…

Calciomercato, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI