user
06 luglio 2018

Inter, Gagliardini rinnova fino al 2023. Milan, stallo con l’Atletico per Kalinic

print-icon

Il centrocampista dell’Inter allungherà il suo accordo fino al 2023. Sull’attaccante croato del Milan non c’è l’accordo tra i club, e intanto il Bayer Leverkusen si fa avanti per Kalinic. Felipe Anderson, vicino l’addio alla Lazio per 30 milioni più bonus

LIVE: TUTTE LE TRATTATIVE DI GIORNATA

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Acquistare per rinforzarsi, ma anche garantire quella continuità necessaria per mantenersi ad alti livelli. Per questo, l’Inter ha ricevuto oggi Giuseppe Riso, l’agente tra gli altri di Roberto Gagliardini, per gettare le basi di un nuovo accordo che prevede l’estensione del contratto fino al 2023. Un anno in più, dunque, rispetto all’intere stipulata precedentemente. In sede, la dirigenza ha incontrato anche Eddy Salcedo, attaccante classe 2001, arrivato dal Genoa con la formula del prestito con diritto di riscatto e che comincerà la stagione con la Primavera; era con i genitori per impostare il contratto. Ad ogni modo, l’Inter resta vigile su altri due fronti: l’esterno destro di difesa, dove il preferito resta Darmian, e un centrocampista, per cui l’obiettivo è Mousa Dembélé del Tottenham.

Milan e l’intrigo Kalinic

Se nelle parole di Massimiliano Mirabelli si percepisce la politica societaria di un pareggio tra entrate e uscite, sotto questo ultimo aspetto tra gli indiziati a partire c’è Nikola Kalinic. L’attaccante croato nelle ultime ore ha incontrato insieme al suo agente l’Atletico Madrid, ma al momento le condizioni poste dal club spagnolo non sono state ancora accettate. Il Milan infatti non gradirebbe la soluzione del prestito con diritto di riscatto, che diventa obbligo al verificarsi di alcune condizioni di realizzazione non semplice. Intanto, per il giocatore è arrivata un’altra offerta, dal Bayer Leverkusen, che invece lo rileverebbe a titolo definitivo. Tuttavia, Kalinic preferirebbe l’Atletico come destinazione e dunque preferisce attendere gli sviluppi di questa trattativa.

Lazio, vicino l’addio di Felipe Anderson

In giornata, la Lazio ha finalmente raggiunto l’accordo con il Sassuolo per Francesco Acerbi, che raccoglierà l’eredità di Stefan de Vrij: il difensore arriverà per 10 milioni più 2 di bonus, dopo una trattativa durata diverse settimana. In entrata, si lavora anche per Wesley, attaccante del Club Brugge: l’offerta, comprensiva di bonus, anche in questo caso si aggirerà sui 12 milioni di euro, ma sarà avanzata ufficialmente quando partirà Caicedo. Martin Caceres, invece, ha esercitato l’opzione per restare un’altra stagione in biancoceleste, quindi fino a giugno 2019. Quanto alle uscite, sembra prossimo l’accordo totale con il West Ham per il trasferimento di Felipe Anderson che potrebbe partire per la cifra di 30 milioni più bonus.

Cagliari, Empoli e gli attaccanti di domani

Largo ai giovani: è questo il messaggio che Cagliari ed Empoli hanno voluto mandare alla Serie A, concludendo le trattative per due attaccanti nati entrambi nel 1996. I rossoblu, infatti, oggi hanno raggiunto l’accordo totale con la Juventus per Alberto Cerri. Il giocatore è stato acquistato con la formula del prestito con obbligo di riscatto fissato a 10 milioni di euro. L’Empoli invece ha bruciato la concorrenza della Sampdoria e si è aggiudicato Nino La Gumina, punta che arriva dal Palermo al costo di 9 milioni, pagabili in tre anni: 4,5 subito, 2,5 per il secondo e il terzo anno.

Calciomercato, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI