user
15 agosto 2018

Calciomercato Frosinone, è fatta per Joel Campbell dell'Arsenal

print-icon

Stirpe è sempre più vicino all'attaccante dei Gunners, reduce dal prestito al Betis. Pronto un contratto triennale per un trasferimento a titolo definitivo. Classe '92, nazionale costaricano, sarebbe un colpo internazionale

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

MERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Il Frosinone aveva un solo pallino: piazzare un colpo internazionale e far sognare i tifosi. Ha provato a prendere Lucas Perez, ma l'ex Depor ha preferito il West Ham. Pazienza, ci è riuscito con Joel Campbell, attaccante esterno dell'Arsenal, classe '92. "Il costaricano velocissimo?". Proprio lui, reduce dal prestito al Real Betis (solo 8 presenze e 2 reti, colpa di un brutto infortunio). Campbell corrisponde al profilo chiesto da Stirpe, un attaccante internazionale che potrebbe far fare alla rosa il salto di qualità richiesto. L'esterno costaricano - reduce dalla spedizione mondiale con la sua Nazionale - ha giocato in Premier League, Ligue 1 e Liga. Tutto fatto ora, accordo trovato. Il Frosinone l'ha preso a titolo definitivo, pronto un contratto triennale. Giovedì in programma le visite mediche.

Chi è Campbell, dal nulla alle stelle

Joel Campbell dovrà sempre ringraziare il Mondiale Under 20 del 2011. Non era nessuno, non aveva nulla, quella competizione gli ha permesso di approdare nel calcio che conta. Capocannoniere con 6 reti, perde la finale contro il Messico ma viene eletto miglior giocatore della competizione. Il nome inizia a girare, lo vogliono in tanti ma alla fine - grazie a un'intuizione di mercato - l'Arsenal lo prende dal Saprissa per 2.5 milioni. Tre anni di prestiti però (Lorient, Betis, Olympiakos), Campbell fa anche bene ma non riesce a guadagnarsi la conferma dei Gunners, che lo "sballottano" in giro per l'Europa. Nel 2015, comunque, riesce ad avere la sua occasione e segna 4 reti stagionali. Classe '92, ala pura, Campbell è uno di quei giocatori velocissimi e dal dribbling facile, imprevedibile. Negli ultimi due anni ha giocato sia allo Sporting Lisbona che al Real Betis, dove è stato fermo diversi mesi a causa di un infortunio alla caviglia. In patria è l'idolo di casa, 15 reti in Nazionale e il terzo posto nella Gold Cup del 2017. Cattolico praticante, prima di ogni partita legge sempre un versetto della Bibbia. Ora potrà farlo anche in Italia. 

CALCIOMERCATO 2018, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI