Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
21 novembre 2018

Calciomercato, tutte le trattative su Joachim Andersen

print-icon

Sempre presente in tutti i minuti di questo campionato, Andersen è la più bella sorpresa dell'inizio di stagione della Sampdoria. Grandi prestazioni per lui, ripagate con il rinnovo fino al 2022. Il giovane centrale danese è già uomo mercato, l'Inter ha avviato i contatti e punta ad anticipare la concorrenza

SERIE A, IL PROGRAMMA DEL PROSSIMO TURNO

MAROTTA ALL'INTER, INTESA TOTALE CON ZHANG

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Punto fermo della Sampdoria di Marco Giampaolo, sempre presente in tutti i minuti del campionato. Joachim Andersen è stato in campo dal fischio d'inizio di Udinese-Sampdoria, esordio stagionale dei blucerchiati, al 90' di Roma-Sampdoria, ultima gara giocata allo stadio Olimpico. Una statistica che può essere allargata anche alla Coppa Italia, dove il difensore danese classe 1996 ha giocato l'intera sfida vinta contro la Viterbese. E pensare che, nella scorsa stagione, aveva visto i suoi compagni giocare, tra tribuna e panchina, per ben 25 giornate. Prima dei 5 minuti che Marco Giampaolo gli concesse, alla 26^, contro l'Udinese. Ad aprile 90 minuti contro l'Atalanta, per quella che è stata la sua prima da titolare, fiducia che poi l'allenatore ha confermato anche nelle ultime cinque partite dello scorso campionato. Insomma, a cavallo tra le due stagioni, Andersen gioca tutti i 90 minuti da ben 18 partite consecutive. Risultato di una crescita costante, di mesi di lavoro che hanno permesso al difensore danese di ambientarsi al calcio italiano e conquistare la Sampdoria. E che, in poco tempo, lo hanno portato a strappare anche un rinnovo di contratto fino al 2022. Segnale di fiducia da parte di una società che punta su questo giovane difensore, ormai seguito anche dalle big d'Italia e non solo.

Gli inizi in Danimarca e la crescita al Twente

Operazione da 1,4 milioni di euro negli ultimi giorni del mercato del 2017: così Pecini, all'epoca capo osservatori della Sampdoria, riuscì a portare Andersen in Italia dal Twente dopo averlo visionato per parecchio tempo. Ha iniziato al Midtjylland, in Danimarca, prima del trasferimento in Olanda a soli 17 anni. Al Twente due anni nelle giovanili, poi subito in prima squadra ad appena 19 anni. Un po' con lo stesso percorso fatto alla Sampdoria: un paio di mesi di apprendistato, poi titolare inamovibile con ottimi risultati. Qualità, presenza fisica e personalità: carattere da leader nonostante la sua giovane età. Confermati in blucerchiato, soprattutto nell'inizio di questa stagione. Andersen è ormai un titolare inamovibile della difesa di Marco Giampaolo, nonostante gli arrivi in estate di Tonelli e Colley. Questi due si stanno alternando al fianco del danese, grande sorpresa della stagione della Sampdoria.

Il rinnovo e i contatti con l'Inter

Per prima cosa, la società blucerchiata ha provveduto a blindare con un nuovo contratto il suo gioiellino. Andersen ha infatti firmato da poco un rinnovo fino al 2022, che permetterà alla Sampdoria quantomeno di incassare una cifra importante per il cartellino del difensore. Percorso alla Skriniar? Il paragone viene spontaneo. Lo slovacco arrivò dallo Zilina quasi sconosciuto, in poco tempo si prese la Sampdoria per poi spiccare il volo. Sarà così anche per Andersen? Probabilmente sì, anche perché l'Inter sta già seguendo da un po' di tempo il classe 1996. I nerazzurri ci stanno lavorando, per provare ad anticipare la grande concorrenza che ovviamente ci sarà per un difensore così giovane e forte. Ci sono stati i primi contatti tra club, da vedere se l'Inter riuscirà a portarlo a Milano nel prossimo mercato estivo. Chiaramente i nerazzurri, al momento, sono i favoriti nella corsa al giovane centrale della Sampdoria, ma non sono da escludere altre piste sia in Italia che all'estero. Una percentuale è da riservare anche ai blucerchiati che, dopo il rinnovo, potrebbero decidere di trattenere Andersen almeno un altro anno a Genova.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI