Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
14 giugno 2019

Milan, Boban è il nuovo chief football officier. Ufficiale anche Maldini dt

print-icon

Ufficializzati gli ingressi nella dirigenza rossonera di Boban e Maldini. Il croato sarà responsabile del coordinamento e della supervisione delle attività sportive, mentre l’ex difensore è il nuovo direttore tecnico della squadra. In arrivo anche l'annuncio di Giampaolo: depositata la risoluzione con la Samp

CALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS

IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO

IL MILAN SU MANOLAS, PRIMI CONTATTI CON LA ROMA

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

Già da diversi giorni lavoravano fianco a fianco per gettare le fondamenta di un nuovo Milan. Ora il loro ruolo nella dirigenza rossonera è stato ufficializzato. Il club infatti ha annunciato Zvonimir Boban come nuovo Chief Football Officer, cioè responsabile del coordinamento e della supervisione delle attività sportive, mentre Paolo Maldini sarà il nuovo direttore tecnico della squadra. L’ex capitano si occuperà al momento della campagna trasferimenti, della pianificazione dei vari settori in vista dei raduni estivi e degli impegni di precampionato. I due lavoreranno di concerto con l’amministratore delegato, Ivan Gazidis. Tutti insieme hanno già concluso il primo acquisto per il Milan, quello di Rade Krunic dall’Empoli, per 8 milioni di euro più bonus. Il bosniaco svolgerà il prossimo martedì le visite mediche di rito, che precederanno la firma di un contratto che lo legherà ai rossoneri per le future quattro stagioni. In arrivo anche l’annuncio del nuovo allenatore, Marco Giampaolo: è stata depositata dalla Sampdoria la risoluzione consensuale del contratto, per cui adesso potrà firmare l’accordo per sedere sulla panchina del Milan.

L’entusiasmo di Boban

Zvonimir Boban ha voluto raccontare le sue emozioni e spiegare i motivi della sua scelta: “Sono molto felice di tornare nel mio amato Milan cercando di dare il mio contributo per riportarlo lì dove deve essere. Deve essere un club protagonista e vincente, perché questa è l'unica natura della sua storia. Ed è la natura del tifo dei nostri tifosi. Darò tutto me stesso per questa causa e per i nostri colori rossoneri”. Il croato ha raccontato il retroscena del primo incontro con Maldini per discutere di un suo ingresso nella dirigenza: “Quando Paolo mi ha chiamato per avere la mia disponibilità, sono salito in macchina e sono andato a Milano a casa sua, in piena notte, per capire lo stato delle cose. Dopo aver parlato con Ivan e la proprietà, tutto era chiaro ed eccomi qua, nella città, nel mio Club che amo e nella terra che mi ha dato tanto. Spero di poter ripagare tanta fiducia”. Infine, i doverosi ringraziamenti al presidente della FIFA, Gianni Infantino, con cui ha lavorato negli ultimi tre anni nelle vesti di vicesegretario generale. “Devo ringraziarlo. Anche se è interista, è stato un vero amico e ha capito che questa era una chiamata simile a quella sua di tre anni fa. Impossibile dire di no. Forza Milan!”.

Il benvenuto di Gazidis a Boban e Maldini

L’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis, ha voluto dare il proprio messaggio di benvenuto sia a Zvonimir Boban che a Paolo Maldini. "Sono molto emozionato nel dare il bentornato a Zvone nella sua Casa, nel nostro Milan. Per le sue caratteristiche, la sua esperienza e le sue capacità, sono certo che contribuirà in modo determinante alla crescita della nostra Area Sportiva e garantirà un valore aggiunto determinante nelle relazioni del nostro Club con le maggiori istituzioni calcistiche. Insieme a Paolo Maldini ho al mio fianco due manager di indiscussa qualità e competenza, in grado di trasferire la nostra visione e fare le scelte più adeguate per costruire un Milan sempre più competitivo e di successo" ha detto Gazidis sulle pagine del sito ufficiale. Che poi ha proseguito così: "Paolo esprime qualità e valori che sono alla base del nostro Club. Sono felice di averlo alla guida della nostra Area Sportiva. Con lui potremo puntare alla costruzione di un Club moderno formato da professionisti di altissima qualità. Sarà un cammino che faremo insieme, per un progetto impegnativo ma avvincente che richiederà grandi energie e dedizione. Sono certo che saprà trasferire la sua esperienza, la sua visione e la sua leadership. Paolo è parte integrante del Milan e conosce la via per arrivare al successo. Sarà per tutti un importante punto di riferimento".

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI