Giro, Nibali: "Roglic ha collaborato". Carapaz: "Maglia rosa un sogno che diventa realtà"

Ciclismo

Lo Squalo fa i complimenti allo sloveno dopo le accuse al termine della tappa del giorno precedente: "Così va bene, ora ce la giocheremo tutti allo stesso modo". Carapaz si gode successo e primato: "E' frutto di tutti gli sforzi compiuti finora"

CARAPAZ VINCE 14^ TAPPA

LE CLASSIFICHE

IL GIRO SU SKYGO ED EUROSPORT 1

L’ecuadoriano Richard Carapaz è stato l’assoluto protagonista di giornata, con vittoria di tappa e conquista della maglia rosa: "Mi sentivo molto bene, soprattutto in altura, e ho giocato il tutto per tutto nel finale. Ho attaccato nel momento giusto: i 30" guadagnati sul San Carlo sono stati fondamentali. La maglia rosa per me è un sogno che diventa realtà, il frutto degli sforzi compiuti finora. Però, dovremo lavorare duro per conservarla". Il commento di Vincenzo Nibali al termine della 14^ tappa, conclusa al terzo posto alle spalle di Carapaz e Yates: "Guadagnare 4" è un dettaglio. Io ho cercato l'azione e, sulla salita più dura, Damiano Caruso è andato come una moto. Era difficile, perché tutti siamo andati bene. Roglic é molto solido, stavolta ha collaborato, e si é visto, rispetto ai giorni scorsi. Adesso ce la giocheremo tutti quanti allo stesso modo". Damiano Caruso, decimo sul traguardo e definito "una moto" da capitan Nibali, ha espresso la sua soddisfazione per il lavoro della Bahrain-Merida: "Sono contento della prestazione, ma non sorpreso. Ci siamo preparati tanto, ho avuto paura nella prima settimana del Giro, in cui sono quasi andato a casa per l’influenza. Essere qui mi riempie d’orgoglio. Il Giro è ancora molto lungo e la crisi è dietro l’angolo per tutti. Qualsiasi momento può fare la differenza”. Se Nibali ha 'promosso' Roglic per l'atteggiamento nella Saint Vincent-Courmayeur, Paolo Slongo (team manager della Bahrain-Merida) non ha risparmiato una frecciata allo sloveno: "Roglic ha tirato? Quando c’era davanti lui Carapaz guadagnava, diciamo che stava davanti agli altri... Quando ci sarà il terreno ci proveremo sempre. Pozzovivo, Caruso e gli altri non stanno male. Ci proveremo fino alla fine, su terreni adatti a noi. Siamo contenti che si siano rimescolate le carte”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.