Mondiali ciclismo, Pedersen campione del mondo. Secondo Matteo Trentin. Classifica

Claudio Barbieri

Matteo Trentin viene beffato dal sorprendente danese Pedersen sul traguardo di Harrogate e conquista l'argento ai Mondiali di ciclismo, al termine di una giornata caratterizzata da pioggia e freddo. 3° Kung, davanti a Moscon. Ritirati Valverde, Gilbert, Quintana, Roglic ed Evenepoel

FOTO. MONDIALI DA TREGENDA: CICLISMO O ACQUAGYM?

MONDIALI, CALENDARIO E RISULTATI

LA STORIA DEI MONDIALI

IL PERCORSO

Una medaglia d'argento che lascia l'amaro in bocca, al termine di una delle edizioni dei Mondiali più pazze della storia. Matteo Trentin esce con un secondo posto che non può soddisfarlo dopo 261 km di freddo e pioggia con arrivo a Harrogate, beffato nel finale dal sorprendente Mads Pedersen, classe 1995, che porta alla Danimarca la maglia arcobaleno per la prima volta nella sua storia. Bronzo per lo svizzero Stefan Kung, quarta piazza per un generoso Gianni Moscon. Solo 5° il grande deluso di giornata, il tre volte iridato Peter Sagan. Per l'Italia una piccola soddisfazione, ovvero il ritorno alla medaglia a 11 anni dall'ultima (oro e argento di Ballan-Cunego a Varese). 

Una gara a eliminazione

Il maltempo, che ha costretto anche gli organizzatori ad accorciare il percorso, ha mietuto vittime a volontà: Gilbert, Evenepoel, Quintana, Roglic e Valverde sono solo alcuni tra i nomi che non sono arrivati al traguardo. L'Italia del CT Cassani è stata brava a far lavorare alla grande Colbrelli, Visconti e Bettiol, facendo partire Moscon prima e Trentin poi ai -30 km. Quando si è staccato dal gruppo di fuggitivi il grande favorito van der Poel ai -12, sembrava fatta, con il campione d'Europa sulla carta imbattibile per i due compagni Kung e Pedersen. Partito forse troppo presto ai -200 metri per lo sprint, Trentin si è letteralmente piantato sui pedali, lasciandosi sfilare da un incredulo Perdersen, che si è andato a prendere il Mondiale. Sul podio anche Kung, con Moscon quarto ma autore di una gara eroica. Per l'Italia si tratta della prima medaglia iridata della gestione Cassani. 

1 nuovo post
PEDERSEN E' CAMPIONE DEL MONDO! 2° TRENTIN! 3° KUNG
Che beffa per Trentin, grande favorito del terzetto: parte ai -200 metri ma sbaglia con ogni probabilità un cambio nel finale e si pianta letteralmente, lasciando al 23enne Pedersen il titolo iridato. Primo Mondiale nella storia della Danimarca. Bronzo per la Svizzera con Kung
- di Redazione SkySport24
ULTIMO CHILOMETRO! I tre si studiano, Trentin è il favorito...
- di Redazione SkySport24
- 2 km: arrivano loro 3! Kung, Trentin e Pedersen si giocano il Mondiale 2019!
- di Redazione SkySport24
- 4 km: Moscon accusa già 15'' di ritardo dal terzetto. Davanti tira Kung, con Trentin e Pedersen a ruota
- di Redazione SkySport24
- 6 km: Moscon si stacca sull'ultimo strappo a causa dell'andatura di Kung. Anche Pedersen era in difficoltà ma è rientrato. Bravo Trentin, fresco in volto e dalla pedalata molto sciolta
- di Redazione SkySport24
-8 km: "E' finita la corsa, siete voi!". Così l'ammiraglia azzurra a Matteo Trentin. Il quartetto ora ha 1'18'' di vantaggio sul gruppo: le medaglie se la giocano loro quattro
- di Redazione SkySport24
van der Poel si stacca (Twitter)
van der Poel si stacca (Twitter)
- di Redazione SkySport24
-12 km: SI STACCA VAN DER POEL! Va in crisi il favorito numero 1, uomo da battere tra i fuggitivi. Ora per Trentin porta spalancata, con Moscon che sta trascinando il suo capitano al traguardo. Probabilmente una crisi di fame per l'olandese, ora fuori dai giochi
- di Redazione SkySport24
SONO APPENA 29 I CICLISTI ANCORA IN GARA!
- di Redazione SkySport24
-15 km: Costante il vantaggio dei fuggitivi, che resta sui 50''. Nelle retrovie il Belgio di Yves Lampaert e van Avermaet sembra non averne più! Moscon, dopo aver ceduto qualche metro, è rientrato prontamente sul gruppetto dei primi
- di Redazione SkySport24
-20 km: Allungano i 5 fuggitivi! Ora siamo a oltre 50'' di vantaggio sul gruppo, che sembra non averne per andare a prendere Moscon, Trentin, van der Poel, Kung e Pedersen. Lavoro strepitoso dell'Italia, che arriva alla fase decisiva con ben due uomini, tra cui il suo capitano
- di Redazione SkySport24
-25 km: mancano due giri alla conclusione. Cinque al comando: Gianni Moscon e il nostro capitano Matteo Trentin. Insieme a loro anche van der Poel, Kung e Pedersen. Dietro Gorka Izagirre (Spagna), Betancur (Colombia) e Skujins (Lettonia), poi il gruppo dei migliori a circa 40''
- di Redazione SkySport24
-30 km: Cinque uomini in fuga ora, tra cui due azzurri, ovvero Gianni Moscon e il nostro capitano Matteo Trentin. Insieme a loro anche van der Poel, Kung e Pedersen. Il gruppo sta perdendo qualcosa (+20''), con Alaphilippe e i belgi che non hanno risposto all'attacco italo-olandese
- di Redazione SkySport24
-33 km: Parte Trentin! Scatto del nostro capitano, dietro di lui c'è anche van der Poel e Martinez. Resistono i 4 fuggitivi, tra cui il nostro Moscon. Alaphilippe ha cominciato a tirare come un pazzo, spaccando il gruppo, ora frammentato. Pedalano sempre bene i nostri, con Cimolai, Bettiol tra i big
- di Redazione SkySport24
-40 km: Moscon aggancia Kung, Teunissen e Pedersen e ora i quattro provano a tenere a distanza il gruppo dei big, che resta comunque a circa 20''. Ora la pioggia sembra leggermente calata, anche se non ha mai smesso del tutto. Fa anche freddo, saranno pochi i ciclisti che arriveranno al traguardo
- di Redazione SkySport24
-45 km: Pedersen e Kung sempre davanti, con Craddock e Teunissen a inseguire. Poi il gruppo, dove gli italiani pedalano bene, con Moscon primo a muoversi. Caduta per Albasini, ritirato Lutsenko
- di Redazione SkySport24
-55 km: tagliate le 5 ore di corsa. La situazione vede Lawson Craddock (USA) e Stefan Kung (Switzerland) in fuga, con una trentina di secondi sul gruppo. Sono 69 i corridori in gara nel gruppo dei big
- di Redazione SkySport24

Quello che sappiamo è che l'Italia sta facendo il proprio dovere, con Trentin che ha sguinzagliato Visconti in un gran lavoro di ritmo. Idem la Francia (Cavagna per Alaphilippe), mentre Sagan è sornione nelle retrovie. Lo slovacco fece così anche nelle tre edizioni poi vinte...

- di Redazione SkySport24

E' stato garantito un ponte per le immagini tramite un aereo , ma il segnale è stato perso per un'ulteriore ora in quanto l'aereo è dovuto rientrare a Doncaster per fare rifornimento. Le uniche immagini che arrivavano, dunque, erano quelle fisse

- di Redazione SkySport24

Finora abbiamo visto poco di questo Mondiale, che sarà ricordato per le grandi polemiche legate all'organizzazione. Maltempo a parte, le ammiraglie sono rimaste bloccate nel traffico del circuito e gli organizzatori non hanno garantito la copertura televisiva in quanto gli elicotteri sono rimasti a terra a causa della pioggia.

- di Redazione SkySport24

L'ordine d'arrivo

1. Mads Pedersen (Dan)
2. Matteo Trentin (Ita)
3. Stefan Kung (Svi)
4. Gianni Moscon (Ita)
5. Peter Sagan (Svk)

I più letti