Consigli Fantacalcio: i 'campo o panca' della quindicesima giornata

Fantacalcio

Ogni giornata nasconde insidie, rischi e turnover ma ci sono anche i dati che ci aiutano a capire chi dovrà essere un titolare inamovibile della nostra fantasquadra. La nostra fantarubrica passa in rassegna 10 nomi: 5 giocatori da schierare e 5 da lasciare in panchina

FANTA ROOM: I CONSIGLI PER LA 15^ GIORNATA

TUTTE LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 15^ GIORNATA

"Caro Babbo Natale, quest'anno potresti regalarmi un po' più di certezze sulla formazione del Napoli? Con Sarri era semplice ma con Ancelotti..."

Potrebbe essere la letterina di tanti fantallenatori che si sono svenati per attacco e centrocampo del Napoli, memori dei tanto cari 'titolarissimi'. C'era una volta il dubbio Allan-Zielinski e altri 10 sicuri. Da quest'anno la storia si fa molto più problematica. Napoli-Frosinone con la gara decisiva di Champions alle porte... molto, molto complicato azzeccare chi mettere e chi no. 

È fondamentalmente questo il più grosso punto interrogativo di giornata. Per il resto abbiamo tante informazioni: Nainggolan è fuori; Gervinho anche. Lasagna potrebbe ritornare nell'XI titolare mentre Luis Alberto, recuperato, se la gioca con Correa e Caicedo. Con l'Empoli a 3 dietro, Zajc difficilmente sarà in campo dall'inizio. Insomma, salvo sorprese o stop dell'ultimo minuto, abbiamo materiale per lavorare e scegliere bene ricordando sempre che con l'arrivo di Prandelli, il nuovo Genoa è tutto da scoprire.

Ecco quindi una panoramica su chi mandare in campo e chi lasciare in panchina al fantacalcio. Prima del listone sono necessarie due premesse:

  • Giocatori come Icardi, Cristiano Ronaldo, Higuain e gli altri bomber spesso non verranno citati in quanto sono quasi sempre da mettere. Saranno presenti nelle liste solo in caso di “panca” oppure come consigliati in un match particolarmente difficile.

  • Nelle varie motivazioni cercheremo di supportare la spiegazione e il consiglio anche con dati statistici sulla base di quanto una squadra crea e di quanto un’altra concede.

CAMPO

Titolare della settimana – Francesco Caputo vs Bologna

Si sfidano due squadre che ultimamete concedono abbastanza agli avversari. Nelle ultime 7 gare l'Empoli ha una media di 2 reti concesse. Il Bologna viaggia più o meno sugli stessi binari. A ciò si aggiungano i quasi 6 tiri in porta di media concessi dalla squadra di Inzaghi nelle gare in trasferta. Agli avversari dei rossoblu servono mediamente 3,36 tiri in porta per segnare un gol. Caputo è attaccante da area di rigore. Gli ultimi 4 gol sono arrivati con 12 tiri in porta, 11 dei quali da dentro l'area e il Bologna, fin qui, ha concesso 16 reti (rigori esclusi) da dentro l'area, 4 dei quali in area piccola.

Suso vs Torino

Il ritorno di Higuain, che agirà molto probabilmente in coppia con Cutrone, diversifica notevolmente le soluzioni offensive del Milan. Gattuso potrà contare su due armi notevoli dalla distanza. Contro il Dudelange Calhanoglu ha trovato il gol da fuori e l'allenatore rossonero consiglia spesso a lui e a Suso di provare la soluzione da fuori. Lo spagnolo è tra i migliori di Serie A nel rapporto tra tiri tentati da fuori area e tiri che hanno centrato lo specchio. A questo aggiungiamo un altro dato: il Milan ha già messo in cascina ben otto reti da oltre 16 metri. Miglior dato della Serie A.

Christian Kouamé vs Spal

L'arrivo di Prandelli può cambiare le carte in tavola. Difesa a 3 o a 4? L'ex tecnico azzurro può adottare entrambe le soluzioni e sarà interessante capire come si disporrà il Genoa in caso di 4-1-4-1. Rischierebbe Kouamé? Difficile pensarlo dato che il giovane attaccante, insieme a Piatek, è tra le note liete in casa rossoblù. La Spal fuori casa concede un bel po', soprattutto ultimamente. La vittoria contro la Roma del 20 ottobre scorso si è inserita in una serie fatta da 5 sconfitte e 1 vittoria nelle ultime 6 trasferte. Due reti prese contro Juventus e Sampdoria, tre contro la Fiorentina e quattro contro la Lazio. Con un approccio offensivo il Genoa potrebbe dire la sua, così come Kouamé con la sua incredibile velocità.

Camillo Ciano vs Napoli

Avremmo potuto scegliere un incontro un po' più abbordabile per il Frosinone di Ciano ma non è sempre automatico che una 'Big' in casa debba sempre vincere senza subire gol e senza che giocatori avversari possano portare a casa un buon voto, condito magari da un bonus. Ciano ha riassaportato il campo (per qualche minuto) settimana scorsa. Era reduce da un infortunio ma in precedenza il suo trend non era per niente male: due go con appena quattro tiri in porta (considerando gli ultimi 333 minuti giocati) ma soprattutto 4 occasioni da rete create per i compagni. Insomma, i bonus possono arrivare in vari modi e un Napoli con una piccola parte di testa già proiettata alla Champions potrebbe aiutare non poco il Frosinone.

Federico Chiesa vs Sassuolo

Solo 4 reti fuori casa per la Viola che in un'occasione ha sfruttato un'autorete. Contro Torino e Frosione però la squadra di Pioli è tornare al gol su azione fuori casa (cosa che non accadeva dalla prima di campionato). Possiamo buttarla sulla famosa 'legge dei grandi numeri': non è pensabile che da qui alla fine del campionato l'attacco della Fiorentina resti inceppato. Nel tridente là davanti Chiesa è la soluzione più ricercata. Dieci tiri in porta negli ultimi 600' passati in campo. Venti tiri totali ma zero gol. Un tiro su due centra lo specchio ma nessuno si trasforma in un +3. Non può piovere per sempre.

PANCA

Panchinaro della settimana – Justin Kluivert vs Cagliari

La squadra di Maran è imbattuta nelle gare casalinghe. Alla Roma serve tornare alla vittoria ma attenzione perchè il Cagliari è l'unica squadra di A mai andata sotto nel punteggio nelle partite giocate in casa. Contro l'Inter sembrava che il figlio di Patrick potesse partire dall'inizio e invece la storia è andata diversamente. Nelle ultime uscite Kluivert non ha fatto la fortuna dei fantallenatori: nessun tiro in porta, nessuna occasione da rete creata e (ovviamente) nessuna rete negli ultimi 232 minuti passati sul terreno di gioco.

Domenico Berardi vs Fiorentina

Ve ne sarete accorti: il Sassuolo è passato dall'essere una macchina da gol, a una squadra con maggior attenzione difensiva: pochi gol subiti e pochi tiri in porta concessi. A guardare gli ultimi numeri della squada di De Zerbi la trasformazione è incredibile. Ovviamente il bilanciamento difensivo smorza un po' l'attitudine offensiva di certi giocatori. La Fiorentina è reduce dalla sconfitta contro la Juventus ma nelle ultime 3 trasferte, la squadra di Pioli ha sempre concesso un xG generale sotto l'1,00. Berardi non sta diminuendo il proprio coinvolgimento nel gioco neroverde: la media tocchi a partita è addirittura aumentata ma non ci si schioda da una media di meno di un tiro in porta a partita.

Rodrigo De Paul vs Atalanta

L'argentino non è in dubbio ma la sua posizione sì: il 3-5-2 che Nicola proporrà contro i nerazzurri dovrebbe prevedere un De Paul più arretrato. Davanti i favoriti sono Lasagna e Pussetto con 'Don Rodrigo' pronto a fare il suo in mediana. Le sue doti dalla distanza le conosciamo bene ma l'Atalanta, fin qui in stagione, ha concesso solo tre reti da fuori area. In due casi parliamo di punizioni: quella di Biraghi e quella (fortunata) di Barella. Da un paio di mesi a questa parte, l'Atalanta ha trovato un ottimo equilibrio difensivo e in casa i bianconeri hanno totalizzato solo 4 reti (rigori esclusi) con 6,95 di xG totale. Dato tra i più bassi della Serie A.

Icardi vs Juventus

Otto gol in carriera contro i bianconeri sono un ottimo biglietto da visita per Mauro Icardi. Come mai quindi oggi finisce tra i panchinari del fanta? È un rischio che ci prendiamo, nonostante sia rigorista e uomo decisivo in area. La Juventus, difensivamente parlando, è tornata a concedere poco. La Fiorentina è sì riuscita a tirare in porta 5 volte ma solo 2 conclusioni sono arrivate da dentro l'area. A parte la gara di settimana scorsa, i bianconeri hanno sempre concesso due (o meno) tiri nello specchio agli avversari nelle ultime 5 partite disputate. Icardi in panca non è un imperativo (gli ultimi 7 gol dell'argentino sono arrivati con appena 9 tiri in porta fatti) ma i dati della difesa della Juventus non sono dalla parte di Maurito.

Cristiano Ronaldo vs Inter

Eccoci qui con il secondo rischio di giornata. Ci sono magari partite nelle quali avete 3 attaccanti con gare più abbordabili rispetto a quella del vostro gioiello in rosa: Cristiano Ronaldo. I suoi numeri sono sempre alti ed è difficile trovare una gara con CR7 sconsigliato. L'Inter è la squadra di A che ha concesso meno reti agli attaccanti avversari. La squadra di Spalletti è brava a non prendere troppi tiri da dentro l'area di rigore. "Però Cristiano è specialista anche dalla distanza". Vero ma servirà (forse) un gol con palla telecomandata: prendiamo i tre gol subiti da fuori area dall'Inter. Dimarco, Gomez e Under. Sono serviti tre tiri pazzeschi per sorprendere Handanovic. Dei 5 gol presi da attaccanti abbiamo visto che due sono arrivati con tiri a bassa percentuale di realizzazione. Uno, Berardi, su rigore, Restano 'solo' i gol di Belotti e Paloschi.

I più letti