Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
15 dicembre 2018

Consigli Fantacalcio: i 'campo o panca' della sedicesima giornata

print-icon

Ogni giornata nasconde insidie, rischi e turnover ma ci sono anche i dati che ci aiutano a capire chi dovrà essere un titolare inamovibile della nostra fantasquadra. La nostra fantarubrica passa in rassegna 10 nomi equamente suddivisi tra campo e panchina

LE PROBABILI DELLA 16^ GIORNATA

FANTA ROOM: I CONSIGLI PER LA 16^ GIORNATA

La voglia di dimenticare tre eliminazioni dalle Coppe. Il desiderio di ripartire lasciandosi tutto alle spalle. Il momento difficile da superare per non cadere in crisi (grande o piccola che sia). Napoli, Milan e Inter si rituffano in campionato con qualcosa da farsi perdonare. Aggiungiamoci una Roma che non riesce a ingranare ed ecco quindi una parte del quadro della Serie A che tra oggi e martedì scenderà in campo. 

Per obbligo o per decisione già presa, anche per questo weekend, un po' di notizie sono già certe: nel Torino Zaza è pronto a rimpiazzare Iago Falque; nell'Udinese Pussetto è favorito su Lasagna. Nella Fiorentina ci sono 3 squalificati che potrebbero cambiare gli equilibri tattici. Qualche ballottaggio nella Sampdoria. Cagliari senza Pavoletti e Parma senza Gervinho. Insomma, là davanti, quanto a news, non ci possiamo lamentare.

Ecco quindi una panoramica su chi mandare in campo e chi lasciare in panchina al fantacalcio. Prima del listone sono necessarie due premesse:

  • Giocatori come Icardi, Cristiano Ronaldo, Higuain e gli altri bomber spesso non verranno citati in quanto sono quasi sempre da mettere. Saranno presenti nelle liste solo in caso di “panca” oppure come consigliati in un match particolarmente difficile.

  • Nelle varie motivazioni cercheremo di supportare la spiegazione e il consiglio anche con dati statistici sulla base di quanto una squadra crea e di quanto un’altra concede.

CAMPO

Titolare della settimana – Mario Manzukic vs Torino

La storia recente dice che la Juventus di Allegri non fatica particolarmente nel derby. Impossibile chiaramente vincerli tutti ma il saldo è più che positivo: l'allenatore bianconero ha messo un cerchiolino rosso sul calendario. E' la gara più delicata di questo periodo. Con CR7 guardato a vista, Mandzukic può avere più spazio in mezzo all'area. Non ci sarà Cancelo ma Alex Sandro garantisce un costante rifornimento dalle fasce. In casa il Torino solo contro la Spal ha concesso meno di un expected goal (xG). Negli ultimi due impegni casalinghi, Genoa e Parma hanno generato un totale di 3,16 xG. E le reti subite dal Toro sono state effettivamente 3.

Duvan Zapata vs Lazio

Facile a dirsi dato che è reduce da una tripletta. Questo però non significa in automatico che debba per forza continuare a segnare. A Bergamo però arriva una Lazio reduce da 10 partite nelle quali ha sempre concesso gol agli avversari. Per tornare a un clean sheet biancoceleste in campionato dobbiamo andare indietro fino alla 9a giornata. Da allora sono state otto le reti incassate da Strakosha, 5 delle quali provenivano da attaccanti avversari. In casa l'Atalanta produce tanto e bene: 12 gol segnati fin qui con un xG di 13,49. Insomma: le reti a Bergamo della squadra di Gasperini sono perfettamente in linea con ciò che ci si aspetterebbe in base alla pericolosità degli attacchi nerazzurri

Matteo Politano vs Udinese

Subito dietro a Mauro Icardi c'è lui: Matteo Politano. L'ex Sassuolo, al pari di Ivan Perisic è infatti il secondo nerazzurro per conclusioni nello specchio. Icardi guida la truppa con 14 conclusioni che hanno centrato la porta, Politano ne ha al momento 9. Negli ultimi tempi sta avendo un minutaggio massiccio e anche a livello di assist e occasioni create per i compagni non siamo messi male. Contro l'Udinese saranno importanti i primi minuti di gioco: sarà un'Inter impaurita che subisce ancora l'effetto eliminazione o un'Inter che vorrà subito far vedere di aver resettato tutto? Spalletti avrà lavorato sulla seconda opzione ma per metterla in pratica serve il lavoro di tutti. E Politano, tra dribbling che creano superiorità, cross e inserimenti può essere un'arma davvero importante.

Mirco Antenucci vs Chievo

A Genova è toccato a Petagna. L'ultima rete del bomber principe della Spal (guardando ai numeri dello scorso anno) risale a un mese fa contro il Cagliari nel 2-2 casalingo. Contro il Chievo, gli uomini di Semplici hanno una ghiotta occasione per staccare le dirette rivali in zona retrocessione. Nelle ultime due gare giocate in casa, la Spal ha sempre segnato due reti e le avversarie non erano top team. Antenucci, escludendo un rigore, ha all'attivo 5 situazioni con tiri che avevano un xG superiore allo 0,40. Due si sono trasformate in gol ma nel complesso è un attaccante che conclude da varie posizioni, sia fuori che dentro l'area. Il gol quindi può arrivare da ogni latitudine.

Patrik Schick vs Genoa

La Roma di Eusebio Di Francesco non può sbagliare. Il periodo è davvero delicato e un eventuale passo falso rischia di essere decisivo per le sorti dell'allenatore. Bisongerà avere personalità ma anche i numeri sono dalla parte dei giallorossi: la Roma, in casa, è il secondo miglior attacco della Serie A con 18 gol segnati. Dall'altra parte c'è un Genoa che, in trasferta, ha già concesso 20 reti agli avversari e nessuno ha fatto peggio. C'è la possibilità che Di Francesco opti per una difesa a 3 con Zaniolo falso nove e con Schick inizialmente in panchina ma il consiglio, anche in quest'ultimo caso, resta.
 

PANCA

Panchinaro della settimana – Kevin Lasagna vs Inter

L'Udinese potrebbe approfittare dello sbandamento Champions dell'Inter ma attenzione perchè in campionato i nerazzurri sono reduci da quattro gare consecutive senza subire gol. L'ultima rete presa a San Siro in Serie A risale alla sfida contro la Fiorentina (autogol di Skriniar). Solo il Torino riuscì ad andare a segno almeno due volte. Nicola potrebbe optare per la velocità di Pussetto unita alla fantasia di De Paul. Lasagna, che col Carpi, proprio a San Siro trovò il primo gol in A, rischierebbe un isolamento prolungato.

Antonino La Gumina vs Fiorentina

Nell'Empoli c'è un Caputo in stato di grazia ma nelle ultime giornate anche La Gumina è finito nel tabellino dei marcatori. Nonostante il periodo no, la Fiorentina in versione casalinga non ha fatto registrare numeri disastrosi: contro squadre che non sono nelle posizioni alte della classifica, gli uomini di Pioli hanno concesso un totale di 2,21 xG subendo solo una rete. Fuori casa l'Empoli ha segnato solo una volta il gol che ha sbloccato la parita. Per il resto ha quasi sempre dovuto inseguire. Juventus a parte, i viola, al 'Franchi' non hanno mai concesso più di una rete agli avversari

Josè Maria Callejon vs Cagliari

Delle sette gare fin qui giocate in trasferta, Callejon ha saltato solo quella persa malamente contro la Sampdoria. Per il resto il suo minutaggio racconta di 6 partenze da titolare con 540 minuti giocati su 540. I gol però non sono ancora arrivati. L'esterno destro della squadra di Ancelotti è tra quelli che 'soffrono' di più la nuova disposizione in campo. Una sola occasione creata per i compagni nelle ultime 3 sfide di campionato lontano dal San Paolo; appena 2 tiri in porta totali nei 540 minuti passati sul terreno di gioco. Il Cagliari avrà tre assenza importanti per gli equilibri tattici di squadra. I rossoblù però non sono soliti concedere tanto tra le mura amiche nonostante i cambi di formazione. Insomma: non si preannuncia una gara semplice per gli Azzurri

Joel Campbell vs Sassuolo

Frosinone reduce da un pesate KO a Napoli con molti giocatori che hanno fatto registrare voti bassi e zero bonus. Tra i peggiori di quella partita c'è stato Campbell che spera di cambiare registro contro il Sassuolo. De Zerbi potrebbe mettersi a tre dietro cercando di avere superiorità a centrocampo per fare in modo di non restare scoperto sulle ripartenze o sulla riconquista di palla da parte del Frosinone. Campbell non ha ancora segnato in questa stagione e tra gli attaccanti con almeno 630 minuti giocati è quello che centra di meno lo specchio della porta. Solo tre tiri (tutti parati) in 736 minuti giocati. Se cercate un +3....cercate altrove

Krzysztof Piatek vs Roma

Spesso vi facciamo notare come certi numeri, sia di squadra che con riferimento ai singoli, siano profondamente differenti tra casa e trasferta. Piatek è uno che, al momento, riassume al meglio questa disparità. Certo: stiamo sempre parlando del capocannoniere della Serie A e del rigorista del Genoa (che quindi può contribuire dal dischetto). Escludendo però i rigori, Piatek non segna fuori casa dal 30 settembre. Da allora, 3 gare giocate 'on the road' con zero reti e solo un tiro in porta. Anche a livello di tiri tentati la produzione recente è abbastanza scarsa: compendendo anche quelli respinti (e che quindi non sono arrivati a destinazione), siamo a 5 nelle ultime 3 gare fuori casa. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi