Spal al fantacalcio: i consigli su chi acquistare

Fantacalcio

Il mercato deve ancora dirci tanto ma dato che si è ‘tornati al passato’ con la sessione estiva che chiuderà a campionato già iniziato, è tempo di analisi e consigli per l’imminente asta del fantacalcio. Per ogni squadra passeremo in rassegna sei nomi. Dai Top di gamma, passando per quei giocatori che possono garantirci un ottimo rapporto qualità-prezzo, fino ad arrivare alle possibili sorprese di stagione. Ecco la scheda della Spal

CONSIGLI FANTACALCIO: I PORTIERI LOW COST DA PRENDERE

CONSIGLI FANTACALCIO: GLI ATTACCANTI LOW COST DA PRENDERE

Nella scorsa stagione arrivò una salvezza tutto sommato tranquilla e pienamente meritata visto l'andamento di campionato. La squadra di Semplici, in questa sessione di mercato, ha dovuto dire addio a Lazzari e alla sua quantità industriale di assist e palle potenzialmente pericolose. La filosofia di base non cambia: 3-5-2 con le corsie esterne quale naturale punto dal quale transitare per creare pericoli sperando che Petagna possa ripetere (o migliorare) i numeri dell'anno scorso. L'infortunio di Fares, per dirla con le parole del tecnico, "è stata una mazzata" ma i nuoi possono fin da subito dare il proprio contributo alla causa. Scopriamo quindi i 6 nomi da segnarsi a pochi giorni dalle varie aste del fantacalcio (per chi non aspetta la pausa per iniziare).

Quelli che… si devono avere

Cionek: non sarà certo un pezzo da 90 del fantacalcio la linea difensiva della Spal è ben rodata e può dare più garanzie rispetto allo scorso anno. State guardando i numeri e state pensando alle troppe ammonizioni? In casa Spal là dietro, nessuno è esente da qualche cartellino giallo di troppo. In più tra i tre titolari di Semplici è quello che potrebbe regalare più gioie offensive sulle palle inattive. Con mezza difesa concentrata su Petagna, ecco che gli altri potranno sfruttare qualche spazio in area su punizioni o angoli.

Kurtic: guardando al precampionato della squadra di Semplici, ma anche al recente passato, la convinzione di molti è che buona parte delle sorti spalline dipendano da come girerà Kurtic. Il gioco passerà spesso da lui che sarà chiamato anche a togliere le castagne dal fuoco risolvendo o suggerendo la palla giusta. Fisicamente, l’acciacco è sempre dietro l’angolo; forse verrà gestito in maniera molto oculata ma questa Spal non può rinunciare a uno come lui.

Quelli che… non si devono dimenticare

Valoti: a livello di titolarità non possiamo di certo dire di essere di fronte a un giocatore che sicuramente scenderà in campo dall’inizio 9 volte su 10. L’anno scorso però è stato utilizzato molto spesso dato che può giocare anche da esterno (quando Lazzari si fece male, Semplici schierò anche lui largo a destra) oltre che da centrocampista. Di occasioni ne avrà eccome, il prezzo d’asta sarà quasi sicuramente contenuto e la sua capacità di prendere voto potrebbe anche stupirvi.

Di Francesco: l’infortunio di Fares (operato al crociato) riduce i rischi di ballotaggio perenni sulle varie corsie esterne. Sostituire Lazzari non sarà facile ma Di Francesco e D’Alessandro ci proveranno. Il figlio di Eusebio dovrebbe agire sulla sinistra ma se D’Alessandro non dovesse abituarsi a giocare a destra i ruoli potrebbero invertirsi. Di Francesco non garantisce tanti gol ma la nuova realtà potrebbe rilanciarlo in termini di assist e buone prestazioni.

Quelli che… possono sorprendere

Moncini: lo avevamo consigliato anche 12 mesi fa. A quell’epoca era una scommessa da ultimo posto nel reparto attaccanti. Dopo la sua ottima stagione al Cittadella è davvero difficile che Moncini faccia una comparsata e via nella massima serie. Avere di fianco giocatori esperti come Floccari, Paloschi e Petagna non potrà che fargli bene. Dovesse mettere insieme un po’ di prestazioni positive, acquistando sempre più fiducia, il fantallenatore si ritroverebbe con un buonissimo elemeno pagato poco.

Berisha: ogni anno la Spal ha proposto nuovi volti in porta. Quest’anno tocca ad un portiere di sicura esperienza che dovrebbe dare maggiori sicurezze rispetto a quelli che avevano iniziato le scorse stagioni. Il gioco di Semplici è fatto di tanta corsa sulle fasce ma anche di molta attenzione difensiva e sarebbe abbastanza sorprendente assistere a numerose golade subite. Berisha può essere un buon innesto per la vostra fantasquadra a patto di alternarlo con almeno un altro suo collega durante la stagione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche