Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
23 ottobre 2016

Lewis: "Straordinario". Nico: "Nessun calcolo"

print-icon
ham

Prosegue il duello Mondiale in casa Mercedes tra Rosberg e Hamilton (Foto Getty)

Così Hamilton ha definito sul podio di Austin il suo 50° successo in carriera: "Mi sento bene, correre qui è come farlo in casa". Rosberg, leader del Mondiale, giura di non aver giocato al risparmio: "Ho perso terreno in partenza, non c'è stata storia"

Un Gran Premio degli Stati Uniti senza storia dall'inizio alla fine per la gioia e il trionfo di Lewis Hamilton. Il campione del mondo della Mercedes, che scattava dalla pole, non fa sconti e si porta a casa una vittoria che gli consente di ridurre a 26 punti il distacco in classifica dal compagno-rivale Nico Rosberg, secondo sul circuito di Austin in Texas, a completare l'ennesima doppietta per la scuderia della Stella d'argento.

"Mi sento bene - assicura Hamilton tra schizzi di champagne e sorrisi nella festa del podio di Austin - qui negli Stati Uniti mi sento a casa, è stato sempre un buon terreno di caccia per me. E' davvero straordinaria questa 50.a vittoria". 

Sul podio Rosberg assicura di non aver giocato al risparmio con l'obiettivo di conquistare punti importanti per il titolo senza rischiare: "Ho perso terreno in partenza - ricostruisce la sua gara il pilota tedesco della Mercedes - ma il secondo posto va bene. Volevo vincere ma non c'era storia, ho spinto al massimo e non ho fatto calcoli". Il Mondiale resta così relativamente aperto, ma in Messico Rosberg avrà la prima vera chance per laurearsi campione del mondo in caso di vittoria e contemporaneo ko del compagno-rivale Hamilton.