Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
02 novembre 2016

Scambi e promozioni: il mercato rilancia i giovani

print-icon

La griglia della Formula 1 del prossimo anno comincia lentamente a prendere forma pezzo per pezzo. Mentre la Force India pensa a Ocon, la Williams presenterà la sua line up per il 2017 con un profilo ancora più giovane

Determinati e giovani, quasi giovanissimi. Sono le nuove facce della Formula Uno. Dopo Max Verstappen un altro baby tra poche ore entrerà ufficialmente a far parte di quell'elite che è il sogno di tanti ma il privilegio di pochi. Lance Stroll, carta d'identità canadese. Diciotto anni compiuti pochi giorni fa. Anche per questo l'annucio della Williams - sponsorizzata Martini - è dovuto slittare di qualche settimana.
Freschissimo vincitore della Formula 3 europea, il baby Stroll sarà il nuovo compagno di Valtteri Bottas. Almeno per il 2017.
La Williams per il dopo Massa ha fatto quindi una scommessa. Nonostante le nuove monoposto e regole richiedano sicuramente fisico ed esperienza.

E così lentamente tutti i pezzi del puzzle cominciano a prendere posto. Dopo l'annuncio del passaggio di Nico Hulkenberg dalla Force India alla Renault, prende sempre più quota il nome di un'altra faccia giovane e fresca. Sembra ormai quasi certo che a sostituire il tedesco sarà infatti Esteban Ocon. Il ventenne francese, attuale pilota Manor, ha alle spalle una famiglia sportiva che di nome fa Mercedes, e potrebbe quindi portare in dote uno sconto proprio sulle power unit del prossimo anno.

Renault, Haas, Sauber e Manor. Possibili scambi, entrate ma anche uscite. Il nome che in molti si augurano di leggere nella prossima griglia 2017 è anche quello di Antonio Giovinazzi. Attuale leader della classifica Gp2, il pilota italiano deve giocarsi la volata finale ad Abu Dhabi nelle ultime due gare della stagione. Il futuro intanto si sta scrivendo. La Mercedes gli ha già messo sul piatto un sedile in DTM e la possibilità di fare qualche test in Formula Uno. Potrebbero esserci altre porte. La speranza è che anche la sua faccia, e il suo piede, abbiamo una vera occasione.