F1, Raikkonen da record. Sorriso per Melbourne

Formula 1
raikkonen

Il finlandese ha chiuso l'ultimo giorno di test davanti a tutti con un giro super: 1.18. 604, l'unico a scendere sotto il muro dell'1.19. La Mercedes è un po' up and down, per citare Lewis Hamilton. Verstappen chiude secondo ma a 8 decimi dalla Ferrari 

La Ferrari è in pole position. E non solo per il giro record - di questi test invernali – di Kimi Raikkonen. L’1.18 e 6 con gomme supersoft è stato schietto e pulito. Quattro secondi e mezzo più veloce del giro da qualifica della rossa, qui al Montmelò, del 2016. La SF70 H ha stupito un po’ tutti: in prestazioni e anche in durata. A Maranello durante l’inverno hanno lavorato duramente e a sottolinearlo è soprattutto chi, in questi giorni, ne ha beneficiato in pista e può presentarsi alla prima gara della stagione a testa alta. Nemmeno l’inconveniente di natura elettrica che ha interrotto la sua simulazione gara, ha tolto a Kimi Raikkonen la certezza che la sua nuova monoposto sia nata forte e affidabile. 4.444 chilometri. Nella strada fatta dalla rossa in questi test invernali c’è per due volte il numero tanto caro a Lewis Hamilton. L’uomo con la macchina da battere. Il tre volte campione del mondo non si nasconde: inizia una stagione con l’obbiettivo di conquistare il suo quarto titolo mondiale ma è la sua Mercedes W08 ad essere stata più indecifrabile del solito. Meno facile da mettere a punto. L’ultima giornata in pista è stata enigmatica, con Bottas quarto e Hamilton quinto. Più scoperta la Red Bull con Max Verstappen, che secondo, ha pagato a parità di gomma 8 decimi dalla Ferrari. Lui dice che in Australia non ci saranno soprese, ma solo al traguardo sapremo davvero chi ha giocato e chi no.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche