Melbourne, ci siamo: l'attesa è (quasi) finita

Formula 1

Mara Sangiorgio

In Australia è tutto pronto per la prima gara della nuova stagione. Prima dei motori però parleranno i piloti. Colazione e conferenza stampa: dalle ore 5.00 saranno otto i piloti che racconteranno ambizioni e sogni per questo 2017. TUTTI GLI ORARI 

La calma è solo apparente. Come quel momento in cui l’aria quasi si ferma, prima che piova. La nuova stagione ricomincia senza il campione del mondo pronto a difendere il titolo. E nessuno a voler osare, prendere l’attestato così effimero del favorito, dopo i test invernali. Le monoposto figlie del nuovo regolamento sono piaciute a tutti: aggressive e già velocissime. Ora sono attese al giudizio del pubblico e dello spettacolo. Gli ingredienti perché quest’attesa sia ripagata ci sono. E oramai manca pochissimo perché dopo 365 giorni anche le strade dell’Albert Park di Melbourne tornino a vibrare. Ognuno di loro torna qui carico e con voglia di rivincita. Hamilton vuole il quarto titolo, Ricciardo provare a giocarsi il primo, con una Red Bull che dovrebbe riservare già qualche sorpresa dopo essersi presentata semplice e indecifrabile ai test. Vettel invece deve dimenticare il disastroso 2016 e ripartire in parte da capo. Chiodo nero e sorriso abbozzato. Quella che inizia sarà una stagione fondamentale. Per rinnamorarsi della Ferrari e guardare oltre: al 2018 e alle lusinghe Mercedes, passate e future. Parole e sogni: prima dei motori parleranno loro. E chissà che già non regalino sorprese.

I più letti