Mercedes, Wolff: "È l'alba di una nuova era"

Formula 1
Toto Wolff al sito ufficiale della Mercedes: "Le monoposto più veloci di sempre"
toto_wolff_getty

Il team principal al sito ufficiale della scuderia tedesca: "Correranno le monoposto più veloci della storia". E sulle rivali dice: "Il gap con loro è diminuito e il cambio di regolamento rende tutto imprevedibile. Ricordate la Brawn nel 2009..."

"È l’alba di una nuova era." Poche parole per semplificare il concetto di novità introdotto dalla F1, destinato inevitabilmente ad aumentare l'interesse sulla stagione dei motori, pronta a prendere il via. Parole pronunciate al sito ufficiale della Mercedes da Toto Wolff, che aggiunge: "È la prima volta che la Formula Uno cambia le sue regole in modo che le auto siano più veloci. All'interno del team ci sono stati molti cambiamenti nel corso dell'inverno. Questi ultimi mesi sono stati molto intensi, ma anche molto eccitanti. L'obiettivo era quello di fare le monoposto più veloci nella storia della F1 e, visti i test precampionato, siamo sulla buona strada. Si tratta di un cambiamento radicale mai accaduto in precedenza. I piloti mi hanno parlato di monoposto 'furiose', proprio come dovrebbe essere la F1. Questo dal punto di vista dei tifosi, ed io lo sono, è qualcosa di speciale.

Aspettative di squadra - "Hamilton e Bottas sono in un posto fantastico - afferma Wolff -. Hanno un rapporto di grande rispettoe cordialità da quello che abbiamo visto nei nostri briefing di squadra finora. È un momento emozionante per loro, perché queste nuove auto sono una vera e propria sfida fisica. Entrambi sentivano dai test che la G-Force è enorme, e stanno abbracciando la nuova sfida della F1 2017. Abbiamo ottenuto il successo nelle ultime tre stagioni ma nessuna squadra è riuscita a mantenere la sua posizione dominante con un cambio di regolamento. Questa sfida è un bene per la squadra. Con questo nuovo regolamento, tutti cominciano da zero. Questo offre delle opportunità. La F1 è imprevedibile, iniziamo la stagione con questo bene in mente. Basta ricordare quello che successe nel 2009, con la Brawn che vinse il Mondiale costruttori dopo essere stata sull’orlo dell’estinzione".

Gap diminuito - "Prendiamo seriamente ciascuno dei nostri rivali e rispettiamo la loro capacità di poter trovare la formula magica; hanno a disposizione persone molto intelligenti e competenti, le migliori nel campo - continua il team principal della Mercedes -. Abbiamo fatto del nostro meglio durante l'inverno, e se non dovessimo essere i più veloci a Melbourne torneremo a lavorare per sistemare quello che non va. Da quello che abbiamo visto nei test a Barcellona il gap è diminuito. Vedremo quello che filtrerà a Melbourne, perché noi ancora non sappiamo quasi nulla sui carichi di carburante, pesi o il setting del motore delle altre vetture. Come dice un vecchio proverbio, è quando scende la bandiera che si fermano le str....".
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche