GP Australia, è tornata la Ferrari: trionfa Vettel

Formula 1

Il tedesco si impone davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas. Raikkonen quarto. La Rossa torna a vincere il GP inaugurale di una stagione dopo sette anni. L'italiano Antonio Giovinazzi chiude al 12° posto

CLICCA QUI PER RIVIVERE IL GP MINUTO PER MINUTO

La Ferrari è tornata! All'Albert Park di Melbourne, Australia, la festa è tutta rossa. Il primo semaforo verde della stagione di Formula 1 ha riportato il sorriso sui volti dei tifosi della Ferrari, che si sono goduti il trionfo di Vettel davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas. Ad occupare il quarto posto l'altro ferrarista Raikkonen.
Chiude al quinto posto la Red Bull di Verstappen davanti alla Williams di Massa e alla Force India di Perez. Ottava posizione per la Toro Rosso di Sainz che ha preceduto il compagno di scuderia Kvyat e la Force India di Ocon. Ritirata l'altra Red Bull dell'idolo di casa Daniel Ricciardo e stessa sorte per la McLaren di Fernando Alonso.

Ritorno Ferrari - Per Vettel è la 43esima vittoria e l’87esimo podio, rispettivamente quarto e quinto all-time. La Ferrari allunga una striscia attiva di 37 stagioni consecutive con almeno un podio, la più lunga di sempre.
Il successo di Seb riporta la Ferrari in testa alla classifica piloti e alla classifica costruttori per la prima volta dopo 4 anni: in entrambi i casi l’ultima volta che il Cavallino o un suo pilota erano stati davanti a tutti risaliva al GP d’Australia del 2013. Sia la Ferrari che Vettel tornano a vincere dopo un digiuno di 27 gare, per la prima volta da Singapore 2015.

L'emozione del team - "Grande Sebastian, bravissimo, un martello!" le parole di Arrivabene via radio a Vettel, che ringrazia tutti con un: "Forza Ferrari, ragazzi questa è per noi, tutti noi, grande lavoro, grande macchina!".

Quanta Italia in Australia - Una gara che ha segnato anche per la presenza di un italiano, cosa che non accadeva dal 2011: si tratta di Antonio Giovinazzi, terzo pilota della Ferrari e convocato dalla Sauber già nel sabato australiano per sostituire Pascal Wehrlein. Giovinazzi ha chiuso al dodicesimo posto il Gran Premio d'Australia, il primo della sua carriera in Formula 1. Dopo 6 anni di assenza, dai tempi di Jarno Trulli e Vitantonio Liuzzi l'Italia rivede un suo driver passare sotto la bandiera a scacchi di un Gp della massima serie.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche