Verstappen, la Red Bull non convince: "Questa non è una pista per noi"

Formula 1

Per le Red Bull continua ad essere un inizio di stagione complicato. La conferma del gap da Ferrari e Mercedes è arrivata anche dopo le prime libere in Russia. L'olandese: "Problema con il carico di benzina". Ricciardo: "Mi aspetto di meglio"

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE PROVE LIBERE

I TEMPI DEL VENERDI'

IL GP DELLA RUSSIA SU SKY SPORT: PROGRAMMA E ORARI

Quarto e sesto tempo nella prima sessione, quinto e sesto nella seconda. Non è cominciato bene il weekend di Max Verstappen e Daniel Ricciardo in Russia. A Sochi, su un circuito che ha messo a dura prova le Red Bull dell'olandese e dell'australiano, è arrivata la conferma di problemi (non solo aerodinamici) che lasciano un gap notevoòle tra le RB13 e le prime della classe Ferrari e Mercedes.

"Non è una pista per Red Bull"

"Il problema è stato la pressione del carburante - detto Verstappen sulle difficoltà avute nelle libere del venerdì -. Peccato perché così non abbiamo fatto un vero longrun. Ora dobbiamo esaminare i dati per capire cosa non è andato. Certo, questa non è la nostra pista. 

Il gap con Ferrari e Mercedes  

"La pita non si addice a noi, ripeto. Ha rettilinei lunghi e noi siampo giù di potenza, quindi facciamo fatica anche nelle curve. Questo rende tutto più difficile. Le qualifiche saranno interesanti perché fare un giro portando le gomme a temperature sarà difficile per tutti". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche