Formula 1, è di Hamilton il venerdì di libere al GP Spagna

Formula 1

Sul circuito del Montmeló è ripartita la sfida tra le Ferrari e le Mercedes. Piccole novità per le monoposto del Cavallino, anche le Red Bull pronte a dare battaglia. Hamilton chiude al comando entrambe le sessioni inaugurali, inseguono le Rosse. Per Seb un problema al cambio in mattinata, così come al motore della McLaren di Alonso. In tv diretta esclusiva del GP su Sky Sport F1 HD (canale 207)

CLICCA QUI PER RIVIVERE IL VENERDI' DI LIBERE IN SPAGNA

GP SPAGNA, ORARI E PROGRAMMI SKY

Su i motori! Si è alzato il sipario sul GP di Spagna con le prime sessioni di prove libere del venerdì. La Formula 1 fa tappa a Montmeló per il quinto appuntamento della stagione. Entrambe le prime sessioni sono state chiuse al comando da Lewis Hamilton su Mercedes. Alle sue spalle sempre il compagno di squadra Bottas, poi le Ferrari di Raikkonen e Vettel.

La seconda sessione di libere

Dopo le prime libere le Mercedes finiscono davanti anche nella seconda sessione, ma con un vantaggio più che dimezzato rispetto a quello del mattino sulle Ferrari. A chiudere con il miglior tempo è Lewis Hamilton in 1'20"802 davanti al compagno di scuderia Valtteri Bottas (1'20"892). Terzo miglior tempo per la Rossa di Kimi Raikkonen (1'21"112) che ha preceduto l'altra SF70H di Sebastian Vettel (1'21"220). In terza fascia le Red Bull con Max Verstappen quinto, in 1'21"438, davanti al compagno di scuderia Daniel Ricciardo, sesto in 1'21"585. Ultimo tempo per la McLaren di Fernando Alonso, che ha rimediato solo un 1'24"077 davanti al suo pubblico nel pomeriggio. 

La prima sessione di libere

La P1 è cominciata malissimo proprio per Alonso, che dopo l'installation lap e il semaforo verde deve abbandonare la sua McLaren che perde potenza e liquido. "Ho lasciato la macchina subito per evitare di sporcare la pista agli altri", ha detto con il sorriso l'asturiano. Quella fermatasi oggi è una vecchia PU già usata dalla McLaren fino alle qualifiche in Australia, Bahrain e Cina. "E' un problema soprattutto per Honda", ha detto Alonso, che in questa stagione ha avuto una miriade di problemi con la sua monoposto. Un inghippo al cambio, invece, per la Ferrari di Sebastian Vettel. Il team ha lavorato al selettore e dopo una serie di controlli il tedesco è tornato in pista per chiudere con il 4° tempo alle spalle del compagno di squadra Kimi Raikkonen. In testa Lewis Hamilton, che con la Mercedes ha girato forte in 1:21.521. Poi l'altra Freccia d'Argento di Valterri Bottas. Nella top five la Red Bull di Verstappen.   

Il GP in tv

Il weekend spagnolo è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207). Fino a domenica 14 maggio, tutto live anche sui 5 canali del mosaico interattivo in HD. Qui, con il LIVE BLOG, seguiremo in tempo reale le prime due sessioni: tempi, news, tweet, foto e video dal circuito. Potete partecipare alla cronaca web con i vostri commenti.

Il punto

Le quattro gare che ci siamo lasciati alle spalle hanno confermato che quella di una Ferrari competitiva non è più solo una speranza dei tifosi ma una certezza che finora ha portato la SF70 H per ben due volte sul gradino più alto del podio con Sebastian Vettel (Australia e Bahrain). Il tedesco è in testa alla classifica piloti, mentre la Rossa insegue la Mercedes in quella costruttori. I numeri: siamo a 46 edizioni del GP di Spagna, 26 già corse sulla pista del Montmeló; 10 vincitori diversi nelle ultime dieci edizioni ed un solo re incontrastato per record e vittorie: Michael Schumacher.

Il giovedì a parole

La conferenza stampa dei piloti ha ovviamente aperto la settimana di gara. Erano attese le parole di Alonso e Vettel, entrambi inseriti nel primo gruppo della "press conference". "Deciderò a fine stagione", ha detto lo spagnolo rispondendo alle domande sul suo futuro. "Nessuna battaglia psicologica con Hamilton. Penso solo a guidare", ha invece detto il tedesco della Ferrari e leader della classifica piloti (clicca qui per l'approfondimento). 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche