F1 2018, c’è il calendario: ecco cosa cambia

Formula 1
ferrari_getty

E’ stata resa nota una prima bozza di calendario per la prossima stagione, si prospetta un’estate di fuoco con tre weekend consecutivi a partire dal 24 giugno. Tornano gli appuntamenti di Francia e Germania

Esce la Malesia, dentro Le Castellet ed Hockenheim. Sono le novità sostanziali del mondiale 2018 con il ritorno del GP di Francia e Germania a partire della prossima stagione. Calendario fittissimo di appuntamenti durante l’estate con tre tappe consecutive dal 24 giugno all’8 luglio, rispettivamente in sequenza: Francia, Austria e Gran Bretagna.

Cambiano anche le collocazioni temporali del GP di Azerbaijan e Russia. Il primo avrà luogo il 29 aprile, il secondo andrà in scena l’ultima settimana di settembre, proprio come accaduto nell’edizione inaugurale del 2014. Debutto stagionale fissato per il 25 marzo a Melbourne, passerella finale ad Abu Dhabi il 25 novembre, mentre la tappa italiana di Monza è prevista per il 2 settembre. Restano da valutare i GP di Cina e Singapore sui quali non è stata ancora presa una decisione definitiva.

Calendario 2018 (potrebbe subire ulteriori modifiche)

25 marzo Melbourne (Australia)
8 aprile - Shanghai (Cina)
15 aprile - Sakhir (Bahrain)
29 april - Baku (Azerbaijan)
13 maggio - Montmeló (Spagna)
27 maggio - Montecarlo (Monaco)
10 giugno - Montreal (Canada)
24 giugno Le Castellet (Francia)
1 luglio - Spielberg (Austria)
8 luglio - Silverstone (Gran Bretagna)
22 luglio - Hockenheim (Germania)
29 luglio - Budapest (Ungheria)
26 agosto - Spa (Belgio)
2 settembre - Monza (Italia)
16 settembre - Singapore (Singapore)
30 settembre - Sochi (Russia)
7 ottobre - Suzuka (Giappone)
21 ottobre - Austin (Usa)
28 ottobre - Città del Messico (Messico)
11 novembre - San Paolo (Brasile)
25 novembre - Yas Marina (Abu Dhabi)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche