Formula 1, GP Baku: la pole è di Hamilton, seconda fila Ferrari

Formula 1
hamilton_getty

Prima fila Mercedes nel Gran Premio dell'Azerbaigian. Hamilton ha conquistato la sua 66^ pole position davanti al compagno di squadra  Bottas. Terza la Ferrari di Raikkonen davanti all'altra Rossa di Vettel. Si pianta nel finale la Red Bull di Ricciardo. La gara domenica a Baku: dalle 15 live IN ESCLUSIVA su Sky Sport F1 HD (canale 207)

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE QUALIFICHE LIVE

LA GRIGLIA DI PARTENZA

La pole position numero 66 in carriera. L'ha conquistata a Baku un pazzesco Lewis Hamilton, che con la sua Mercedes ha fatto sue le qualifiche per il GP dell'Azerbaigian. Una prima fila per sole Frecce d'Argento grazie al secondo tempo di Valtteri Bottas. Terza la Ferrari di Raikkonen e quarta quella di Vettel. Quinta posizione sulla griglia di partenza per la Red Bull di Verstappen davanti alle Force India di Perez ed Ocon. Poi le Williams di Stroll e Massa, mentre a chiudere la top ten è la Red Bull di Ricciardo fermatasi in pista a tre minuti dal termine delle qualifiche. Contrattempo che ha costretto i commissari di gara a esporre bandiera rossa e a far ripartire le qualifiche con un ultimo giro secco a disposizione per tutti.

Il punto sulle qualifiche

Al termine del Q2 erano sono stati eliminati Kvyat, Sainz, Magnussen, Hulkenberg e Wehrlein. Sempre velocissime le Mercedes con l'1:41.992 di Hamilton. Nel finale il compagno di squadra Bottas ha invece strappato il secondo posto a Vettel. Con loro sono passati al Q3 Verstappen, Raikkonen, Stroll, Ricciardo, Perez, Massa e Ocon. Nella prima sessione, invece, i piloti eliminati erano stati Alonso, Grosjean, Ericsson, Vandoorne e Palmer. Quest'ultimo finito fuori dalle qualifiche già prima del semaforo verde a causa delle fiamme sviluppatesi (senza conseguenze per il pilota) sulla sua Renault nelle FP3. Sempre Hamilton su Mercedes era stato il migliore in 1:41.983. Poi Verstappen e Raikkonen.

Le FP3

Bottas su Mercedes il più veloce dell'ultima sessione di prova in 1:42.742. Alle spalle del finlandese si è piazzata la Ferrari del connazionale Raikkonen e l'altra Mercedes di Hamilton. Sessione caratterizzata (come del resto ieri) da molti lunghi e bandiere gialle. Verstappen, protagonista del venerdì con la Red Bull, si è invece fermato nel finale. Finale al quale non ha preso parte anche Vettel per problemi alla Power Unit della sua SF70 H. Qualche brivido per Palmer, la cui Renault è andata in fiamme nella prima parte delle FP3. Si torna in pista alle 15 per la pole position.

Vettel, problemi al motore

"Grave perdita idraulica", questo il motivo che ha tenuto fuori Vettel nella parte finale delle FP3. Sostituzione del motore, ne verrà montato uno vecchio tra quelli quelli che per ora stanno "ruotando". Nessuna penalità per il ferrarista.

Cosa aspettarci da Baku?

Classifica e lotta Mondiale a parte, manco a dirlo sarà una gara molto interessante per Mercedes e Ferrari. La prima deve dimostrare su una pista diversa da quella del Canada di aver risolto definitivamente i problemi di "riscaldamento" degli pneumatici mentre, la seconda deve invece verificare se i problemi avuti in Canada, siano frutto del caso oppure di una reale difficoltà nei tracciati da medio/basso carico aerodinamico. A livello tecnico questa pista dovrebbe adattarsi molto bene alle caratteristiche della SF70H in quanto la Power Unit Ferrari, a livello di potenza massima, ha ormai raggiunto e forse superato quella dei rivali anglo-tedeschi e la trazione, fondamentale in uscita dalle curve a 90°, è una delle migliori caratteristiche della vettura 2017.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche