Bottas: "Grande risultato, non ho mai mollato"

Formula 1
bottas_getty

Soddisfatto il pilota finlandese dopo il 3° posto conquistato nel Gp d'Azerbaigian: "Avevo un giro di ritardo da tutti, ma non bisogna mai arrendersi". Sullo scontro con Raikkonen: "Potevo andare solo sul cordolo. Sono incidenti di gara"

Al termine delle qualifiche aveva mostrato tutta la delusione per il 2° posto. In gara è arrivato sul gradino più basso del podio, ma Valtteri Bottas è nettamente più sorridente quando si presenta ai microfoni: "E stata una gara pazzesca - commenta il pilota della Mercedes -. Ero dietro tutti un giro dopo la partenza. Durante la Safety Car ho dovuto superare tutti, ma il mio 3° posto dimostra che non bisogna mai mollare perché non si sa mai cosa accadrà in una gara. Semplicemente bisogna rimboccarsi le maniche e spingere al massimo per tutti i giri che rimangono da correre. Il team è anche riuscito a riparare l'auto durante la bandiera rossa. Alla fine c'è stato un grande lavoro da parte di tutti e sono davvero contento. È un peccato che Daniel Ricciardo fosse così lontano ma alla fine, visto quello che è successo durante la gara, è un grande risultato per noi ".

Il finlandese descrive poi l'incidente che lo ha visto coinvolto al primo giro con il ferrarista Kimi Raikkonen: "Ero all'interno della seconda curva e Kimi sull'esterno. Non c'era lo spazio fisico per me, potevo andare soltanto sul cordolo, ma andando lì la macchina ha uno sbalzo e non ho potuto mantenere la traiettoria. È un incidente di gara, ma ho la fortuna di essere sul podio ancora una volta. Kimi arrabbiato? Non è vero" conclude l'ex pilota della Williams.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche