Le pagelle di Vanzini: Bottas impeccabile, Seb allunga su Lewis

Formula 1

Carlo Vanzini

Bottas, Vettel e Ricciardo (podio GP Austria 2017) - Foto: Getty Images
bottas_austria_sutton

Bottas vince in Austria e rilancia le sue ambizioni in ottica mondiale. Subito dietro Vettel che porta a più 20 il vantaggio dalla Mercedes di Hamilton (quarto). Molto bene Ricciardo, terzo posto da urlo e quinto podio consecutivo

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE

ORDINE D'ARRIVO

IL CALENDARIO

Le pagelle di Vanzini

Bottas 10

Conquista la gara con la pole e con una partenza che più veloce di così era impossibile. Perfetto anche con la pressione di Vettel addosso, come a Sochi. Ha fatto un doppio lavoro, rimettersi in gioco per il mondiale ma anche evitare a Seb di fare bottino pieno.

Vettel 10

Fulminato al via, ma poi costante e animale nel finale a prendere Bottas, ma gli serviva un giro in più. Scappa di nuovo nel mondiale: +20. È il Vettel versione quattro titoli che, non dimentichiamo, ha già conquistato in carriera.

Ricciardo 10

Cinque podi consecutivi e ha esultato con l'urlo del gorilla come se avesse vinto. Beh, tenere dietro un mastino come Hamilton che guida una Mercedes è si da urlo.

Hamilton 7

Limita i danni passando da ottavo a quarto dopo la penalità per la sostituzione del cambio, ma ha fatto una qualifica anonima per lui, terzo invece che primo e quindi ottavo invece che sesto al via.

Raikkonen 6

Difficile vincere il mondiale costruttori così. A sensazione ha protetto Vettel al via della gara, ma poi non ha fatto a Bottas quello che Bottas ha fatto a Vettel in Spagna, rallentarlo. Certo, gomme finite ma qualcosina in più poteva farlo.

Grosjean 8

Tirata d'orecchie per averci rovinato la qualifica, ma grande partenza e poi risultato al top che rilancia il team Haas nella lotta costruttori con Toro Rosso.

Perez 8

Ocon gli mette pressione, ma lui, se non viene preso dal compagno di squadra, comunque convincente, gli sta davanti. Sesto nel mondiale davanti a Verstappen, non male eh.

Ocon 8

Impara, impara e impara. Sta lì e sta disputando una stagione favolosa, la sua prima intera.

Massa 8

Rimontona per Felipe dopo un disastroso sabato. Certo, rimonta favorita dal caos creato da Kvyat davanti, ma ha fatto il massimo.

Stroll 7

Va ancora a punti per la terza volta consecutiva. Adesso va bene così.

Palmer 7

Una gara quasi da punti, quasi, però buona perché chiusa davanti al compagno di squadra.

Vandoorne 6

Gara discreta e soprattutto finita. Deve ricordarsi un po' le regole, prende penalità per aver ignorato le bandiere blu, da doppiato.

Hulkenberg 5

E’ stato raggiunto in classifica da Stroll e Grosjean, weekend non certo positivo.

Wehrlein 6

Solo perché chiude la gara davanti a Ericsson, partendo dalla pit.

Ericsson 5

Solo perché è dietro a Vettel.

Kvyat 4

Che errore al via, ahiahiahi.

Sainz 6

Costante in qualifica, ma anche nelle polemiche con la squadra.

Magnussen 6

Va troppo a corrente alternata, ha potenziale ma spesso commette errori. La rottura della sospensione in qualifica è si stata sfortuna ma è anche stata conseguenza di un suo passaggio troppo aggressivo sui cordoli.

Alonso 6

Ingiudicabile, messo fuori gara subito. 

Verstappen 6

Anche lui messo fuori gara subito, ma sempre in ombra rispetto a Ricciardo nel weekend con tanti errori.