Ricciardo, che Red Bull in Austria: "Sorprendente il nostro passo"

Formula 1

Terzo a Spielberg e per la quinta volta consecutiva a podio, l'australiano della Red Bull racconta la sua gara nella conferenza stampa post GP: "Per buona parte della gara Vettel non era lontano e nel finale sono sato bravo a resistere all'attacco di Hamilton"

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE

ORDINE D'ARRIVO

IL CALENDARIO

Daniel Ricciardo e la definitiva rinasciata della Red Bull. Terzo in Austria, al quinto podio di fila, l'australiano ha commentato così la sua gara: "Questo risultato ha un significato molto alto per noi, come team e come marchio. Per la Red Bull questo weekend è sempre molto importante, anche se sulla carta non è un circuito che si addice a noi". 

Sorpesa podio

"In una gara normale non ci saremmo aspettati un podio probabilmente - prosegue -. Sapevamo che Lewis (Hamilton, ndr) avrebbe avuto la penalità in griglia e immaginavamo che avrebbe rimontato. Però anche il nostro passo è stato sorprendente perché per buona parte della gara avevo Vettel non lontano e lui riusciva a vedere Valtteri. Ecco perché sono molto colpito dal nostro ritmo". 

L'attacco di Hamilton nel finale

"Hamilton alla fine ci ha attaccato con la gomma ultrasoft ed è riuscito a sfruttarle al massimo. Nel penultimo giro non sono uscito bene dall'ultima curva e lui ha fatto un bel tentativo per passarmi. Mi sono dovuto difendere in curva 3 e 4 per dare tutto quello che potevo per mantenere il podio. Sapevo che non sarebbe stato facile, ce l'ho fatta".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche