Bottas, conferenza stampa Silverstone: "Forfait di Lewis? Una scelta"

Formula 1
conferenza_piloti

Nella conferenza piloti che ha aperto il GP di Gran Bretagna, il finlandese Bottas ha parlato dell'assenza di compagno di squadra all'evento di mercoledì a Londra (F1 Live): "Ognuno decide per sé". E Lewis: "Dovevo in una fase cruciale della stagione". Venerdì tutti in pista per le libere. Il weekend live su Sky Sport F1 HD (canale 207) e su skysport.it, con aggiornamenti in tempo reale all'interno del live blog 

CLICCA QUI PER LE LIBERE LIVE I TEMPI

LA CONFERENZA PILOTI - LE CLASSIFICHE

LA GUIDA TV

Dopo lo spettacolo per le vie di Londra la Formula 1 torna nella sua “vera” casa inglese. Nel giovedì di Silverstone, durante la conferenza piloti, uno dei temi affrontati è stata l’assenza di Lewis Hamilton alla parata di Trafalgar Square. L’inglese, tre giorni fa con un tweet, aveva manifestato l’intenzione di prendersi qualche giorno in più di vacanza per arrivare carico al gran premio di casa. Hamilton, intervenuto nella seconda parte della conferenza assieme a Kvyat, Ricciardo e Wehrlein. ha chiarito la sua posizione a Sky Sport F1 HD. Nella prima parte, invece, hanno risposto alle domande Grosjean, Palmer, Stroll e Bottas. Il finlandese della Mercedes, da ago della bilancia nella corsa al Mondiale sta diventando sempre più protagonista. In Austria ha conquistato la seconda vittoria, dopo quella di Baku. Ora i punti che lo separano da Vettel sono 35 e quelli da Hamilton solo 15. E davanti alla stampa internazionale ha detto la sua anche sul forfait di Lewis all'evento di Londra.

Bottas e l'assenza di Hamilton all'F1 Live di Londra

"Ognuno è libero di fare ciò che vuole, io mi sono divertito comuqnue. Ho parlato con il team, mi avevano detto di questo evento e volevo esserci. E farlo non è sato un problema".

La risposta di Lewis a Sky Sport F1 HD

Hamilton ha risposto alle polemiche sulla sua assenza a Londra ai microfoni di Sky Sport F1 HD. E' stata anche l'occasione per parlare del compagno di squadra Bottas: "Si tratta di una mia decisione, ho informato gli organizzatori la settimana scorsa e anche Toto Wolff. Pensavo di fare la cosa giusta per il campionato. Serve un weekend "pulito" per una fase cruciale della stagione, sto cercando di non lasciare nulla di intentato. Cercherò di dare tutto, ho avuto delle difficoltà ma non perché non ci siamo parlati. Ma se continuiamo così i risultati arriveranno". E su Valtteri dice: "Con Bottas rispetto reciproco, sta facendo un gran lavoro. Se lui farà un lavoro migliore del mio, allora ok. Ma io credo sia una delle collaborazioni migliori che abbia mai avuto ai box".

 

Vettel in testa al giro di boa del Mondiale

Il tedesco della Ferrari ha archiviato il weekend scorso con un mezzo sorriso. Quel secondo posto di Spielberg gli ha garantito di essere al comando della classifica piloti al giro di boa della stagione. Era dal 2012 che la Ferrari non era in testa al Mondiale dopo 9 gare, ma quel precedente non è tanto incoraggiante: Alonso guidava con 13 punti su Webber e 19 su Vettel che, alla fine, si laureò campione del mondo. La dimostrazione che nulla è deciso e che sarà una stagione giocata sul filo dei centesimi e come è stata fin qui la lotta fra Ferrari e Mercedes. Sfida giocata anche sugli aggiornamenti: la Rossa ha pronta novità sulla power unit, che dovrebbe garantire a Vettel e Raikkonen una quindicina di cavalli in più su un circuito dove, negli ultimi anni, la Mercedes l’ha fatta da padrona (4 vittorie di fila, le ultime 3 firmate Lewis Hamilton).

Silverstone, che tempo fa?

Indovinare il meteo durante il weekend del GP di Gran Bretagna è sempre complicato. Ma quest’anno, come già successo a Wimbledon, dovrebbe essere il sole l’assoluto protagonista. Il rischio di pioggia è zero per il venerdì, quando i piloti scenderanno in pista per le prime libere, con cielo nuvoloso e temperature fra i 16°C e i 19°C. Per le qualifiche previsto sole e temperatura che dovrebbe salire attorno ai 24°C. Domenica ci sono delle probabilità di pioggia, ma al momento molto basse

Rosberg: “Non torno in Formula 1”

Nico Rosberg è stato uno dei più applauditi ieri a Londra. La sua presenza ha scaldato il cuore degli appassionati di Formula 1 e alimentato le voci su un possibile clamoroso ritorno nel circus. Ma è stato lo stesso finlandese, in un’intervista al Corriere della Sera, a smentire questa ipotesi: “È un onore per me che il mio nome sia al centro di speculazioni. Ma io sono appagato della carriera che ho avuto. Potrei dire che mi manca il gusto di misurarmi con le nuove macchine, ma in realtà non mi manca nulla. Ho chiuso il libro della mia F1 con un finale grandioso. Il Mondiale 2017? Mi auguro che vinca la mia “vecchia famiglia”, la Mercedes. Però non mi sbilancio tra Hamilton e Bottas: nessuna preferenza tra i due".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche