Bottas come Lewis, cambio da sostituire: ma Mercedes non si preoccupa

Formula 1

Mara Sangiorgio

Bottas dovrà scontare cinque posizioni in griglia. Stessa penalizzazione subita da Hamilton in Austria. Mercedes comunque è già certa di aver capito la causa della doppia rottura e risolto il problema per il futuro

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE QUALIFICHE - I TEMPI

LA GRIGLIA DI PARTENZA - LA GUIDA TV

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE

Veloce ma fragile. La Mercedes in pista a Silverstone è sembrata di un altro pianeta, fino a quando – come un film già visto solo sette giorni fa – è arrivata la notizia che questa volta sarà Valtteri Bottas a dover scontare cinque posizioni di penalità in griglia. Come per Hamilton in Austria, sulla monoposto del finlandese è stato sostituito il cambio per lo stesso inconveniente. Mercedes comunque è già certa di aver capito la causa della doppia rottura e risolto il problema per il futuro. Sorrideranno a questo punto in due, a partire da Lewis Hamilton. Il tre volte campione del mondo con questa Mercedes a Silverstone potrebbe essere imbattibile, ma con Bottas già penalizzato ha comunque un avversario – che si è rivelato già tosto dalle Libere – in meno.

La buona stella brilla forse una seconda volta di più sopra il box della Ferrari. La Rossa sulla veloce pista inglese, è sembrata infatti un passo indietro per ora, sia nella simulazione qualifica che sul passo gara. Dopo il cambio d’ala posteriore e in parte di set-up tra la prima e la seconda sessione, la SF70 H è sicuramente migliorata e ha ritrovato un po’ di grip, ma c’è ancora parecchio lavoro da fare. Tra cui spremere del tutto i cavalli del nuovo motore, che nelle libere sono stati risparmiati. Puntare qui alla pole e alla prima fila sarà forse un po’ più complicato che sette giorni fa, ma l’impresa adesso, con una Mercedes che gioca ancora una volta a una punta sola, può diventare non così impossibile.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche