Formula 1, Vettel rinnova con la Ferrari fino al 2020: è ufficiale

Formula 1

Carlo Vanzini

A poche ore dalle qualifiche del Gran Premio del Belgio, la Scuderia di Maranello ha ufficializzato il prolungamento del contratto con il pilota tedesco per altre tre stagioni. Pochi giorni fa era stata la volta di Raikkonen

"Per quanto mi riguarda non ci saranno novità nelle prossime due settimane", così aveva parlato Sebastian Vettel giovedì, dopo l'annuncio del rinnovo di Raikkonen. Una frase che lasciava ancora perplessi, sicuri come eravamo del rinnovo già in essere. L'accordo era fatto, mancava la firma, arrivata ieri alla presenza degli avvocati delle parti e mancava la durata. Si era sparsa la voce, per noi illogica, di un contratto di un solo anno, voce che ovviamente aveva dato il via a varie considerazioni del caso come l'arrivo di Hamilton nel 2019 e Vettel di conseguenza in Mercedes.

Voci spazzate via dall'annuncio ufficiale, arrivato alla vigilia delle qualifiche: triennale per buona pace di Lewis, che salvo stravolgimenti, mai da escludere in F1, potrà, nel caso, coronare il suo sogno di vestirsi di rosso solo nel 2021, quando avrà però 36 anni e quindi molto difficile che avvenga. 

La Ferrari continua usando la parola chiave per essere vincenti in questo mondo: STABILITÀ

Il salto quadruplo di qualità fatto in avanti durante l'inverno ha convinto Seb a credere nel suo sogno di poter vincere il mondiale con la rossa e inseguire il suo idolo Schumacher. In questi casi sono anche le cifre a destare l'interesse popolare e si vocifera che ci sia un accordo sulla base di 120 milioni in tre anni, anche in questo caso c'è continuità, con piccolo aumento rispetto al compenso attuale. 

Stabilità tecnica e di guida con la conferma di tutto il team lavorando sul presente e su questa fantastica sfida mondiale e guardando al futuro con i giovani Leclerc e Giovinazzi alla finestra e pronti, se dimostreranno la loro crescita, ad affiancare Vettel nel 2019, dopo un anno in F1. Per ora sembra un'opportunità certa solo per Leclerc in Sauber-Ferrari.

Per quel che succederà c'è tempo quel che conta è il presente, un presente forte e ambizioso con Vettel leader del mondiale e adesso più a testa libera per poter lottare ruota a ruota, punto su punto, per dare un senso alla stabilità, vincere un mondiale piloti che a Maranello manca da 10 anni. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche