Formula 1, gli orari del Gp di Austin (Usa) in tv


Formula 1

La pausa è finita, la Formula 1 torna per il quart'ultimo GP della stagione: si corre in Texas, gara fissata per le 21 di domenica in diretta su Sky Sport F1 HD (canale 207). Si comincia giovedì con le parole dei piloti, in programma alle 22, sabato alle 23 la lotta per la pole. Ecco la programmazione completa

CLICCA QUI PER LA GARA GRIGLIA DI PARTENZA

RIVIVI QUI LE QUALIFICHE  - TEMPI CLASSIFICHE 

GUIDA TV

Stati Uniti, Messico, Brasile, Abu Dhabi: mancano quattro Gran Premi alla fine della stagione di Formula 1, ma Lewis Hamilton potrebbe chiudere i conti già in Texas. I tifosi della Ferrari sperano che la scuderia di Maranello abbia digerito il negativo weekend di Suzuka (Kimi Raikkonen quinto, Sebastian Vettel fuori al 5° giro) e sia pronta per rinnovare il duello per il titolo con la Mercedes, che invece nell'ultimo GP ha fatto la voce grossa portando sul gradino più alto del podio Lewis Hamilton e al quarto posto Valtteri Bottas.

Una vittoria fondamentale, quella in Giappone: il britannico ha portato il proprio vantaggio sulla Rossa di Vettel a 59 punti e ora arriva a una gara che potrebbe rivelarsi decisiva per il titolo. L'intero weekend statunitense in diretta in tv su Sky Sport F1 HD (canale 207), dalle conferenze del giovedì alla gara di domenica, mentre online avrete il racconto completo attraverso il nostro Live-blog.

La classifica

Grazie alla vittoria di Suzuka Hamilton ha allungati sugli inseguitori: Vettel è lontano 59 punti, Bottas 72. Distanze abissali con gli altri due piloti della top five: Ricciardo è a -114, Raikkonen a -158. Perché Hamilton possa festeggiare già domenica sera il titolo piloti dovrà incrementare di 16 punti il margine sul ferrarista e di 3 sul compagno finlandese. Riassumendo, Lewis è campione del mondo se:

- vince e Vettel non va oltre il sesto posto
- arriva secondo, Vettel non fa meglio del nono posto e Bottas non vince

Il circuito

-Il GP si è disputato su 8 circuiti diversi: per una edizione a Sebring (1959), a Riverside (1960) e a Dallas (1984). 15 volte a Watkins Glen (dal '61 al '75), 4 a Detroit (dal '85 al '88), 8 a Indianapolis (dal 2000 al 2007) e 5 ad Austin (dal 2012 a oggi).

-In territorio statunitense si sono corse 11 edizioni del GP di Indianapolis (dal '50 al '60), 2 GP di Las Vegas ('81 ed '82), 8 edizioni del GP Usa East (5 a Watkins Glen, dal 76 all'80, e 3 a Detroit 82-84) e 8 edizioni del GP Usa West ('76-83 a Long Beach).

-Il circuito di Austin è uno dei soli cinque circuiti del mondiale su 20 in cui le vetture girano in senso antiorario (assieme a Baku, Singapore, Abu Dhabi e Brasile).

 

La storia

-4 vittorie consecutive (record GP) di Michael Schumacher tra il 2003 ed il 2006. Per lui anche 3 pole consecutive (record GP) tra il 2000 e il 2002.

-17 volte su 38 ha vinto chi è partito dalla pole, l'ultima volta nel 2016 con Hamilton.

-Il pilota più giovane ad imporsi è stato Bruce McLaren nel 1959, all'età di 22 anni. Quello più anziano è stato Michael Schumacher a 37 anni nel 2006.

-15 le vittorie dei piloti britannici (9 consecutive tra il '60 ed il '68), 6 per i brasiliani e per i tedeschi (una di Vettel e 5 di Michael Schumacher).

-Il confronto Hamilton-Vettel: 3 vittorie per Hamilton, una per Vettel. Due pole per il tedesco, tre podi per entrambi.

Il GP USA in diretta su Sky Sport F1 HD (canale 207)

DOMENICA 22 OTTOBRE
Ore 19.25: Paddock Live
Ore 21.00: Gara (replica alle 2.30 di notte sul canale 207)
Ore 23.00: Paddock Live
Ore 23.30: Paddock Live – Ultimo Giro
Ore 1.00: Race Anatomy F1

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche