La prima volta non si scorda mai: il debutto perfetto di Carlos Sainz

Formula 1

Lo spagnolo debutta in Renault ad Austin da autentico protagonista, con un sorpasso spettacolare ai danni di Sergio Perez e con un settimo posto che vale una posizione in più nel Mondiale Costruttori. Tra i complimenti di Alain Prost. Appuntamento con il prossimo GP del Messico domenica 29 ottobre alle 20.00 live su Sky Sport F1 HD (canale 207) e su skysport.it con il Live-blog

GP MESSICO: GUIDA TV

TUTTI GLI ORARI DEL WEEKEND

Nello sport ci si ricorda sempre di chi arriva primo, specialmente in un Gran Premio di Formula Uno. Al massimo si tessono le lodi per chi riesce ad occupare il secondo e il terzo gradino del podio. Carlos Sainz Junior potrebbe non essere d’accordo. E come biasimarlo. Settimo posto sulla griglia di partenza e settimo posto dopo la bandiera a scacchi. Il tutto all’esordio con Renault. E dire che con quella macchina nessuno era riuscito a fare punti al debutto dai tempi di Giancarlo Fisichella.

Non è stata soltanto una gara fantastica, ma un intero fine settimana da sogno. Nelle prove libere 2 è rimasto in scia di Nico Hulkenberg girando con solo cinque millesimi di ritardo rispetto al suo compagno di box. Nel terzo turno di libere è stato di 42 millesimi più veloce del tedesco e nelle Q1 ha registrato oltre due decimi di vantaggio.

Rimasto orfano del compagno di squadra, penalizzato per aver sostituito la Power Unit, ha iniziato la sua battaglia con le Force India. La gara è stata formidabile: nel primo giro ha dovuto cedere una posizione al suo connazionale Fernando Alonso, ma con pazienza e intelligenza ha aspettato il momento migliore prima per recuperarla e dopo per superare anche Sergio Perez con una manovra strepitosa. Ed è andato vicino a scavalcare anche Esteban Ocon, che si è aggiudicato il sesto posto con una prestazione senza distrazioni.  

“Penso che abbia fatto un lavoro straordinario, non è facile cambiare squadra nel corso della stagione. E i punti conquistati da Carlos sono davvero preziosi per la nostra classifica Costruttori”, così Cyril Aboteboul, boss della scuderia francese. E fa bene a sottolinearlo, perché i punti conquistati in Texas hanno permesso alla Renault di scavalcare la Haas e di portarsi a soli cinque punti dalla Toro Rosso. E non è stato l’unico a rendergli omaggio in casa Renault: “Ha gestito il weekend in modo semplicemente sensazionale, ha dimostrato di avere tutto sempre sotto controllo”, ha dichiarato Alain Prost, consulente Renault, al termine della GP di Austin. Parola di un quattro volte campione del mondo dunque, che continua: “Il suo arrivo in Scuderia è stato sorprendente. La sua capacità di adattamento, la sua professionalità, la sua visione di gara”. Niente male come complimenti, se fatti da un pilota che veniva soprannominato “Il Professore”.

In Messico vedremo se Carlos sarà in grado di confermarsi, che si sa, è sempre difficile. Dopo aver tagliato il traguardo, le sue parole in radio sono state “Nice one guys. Bravo, thank you, merci”. Chissà se domenica sentiremo anche un gracias.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche