Formula 1, la Toro Rosso conferma Gasly e Hartley per il 2018

Formula 1

Lo ha annunciato il team di Faenza che per la prima volta dopo anni avrà un pilota titolare non più "baby" (Hartley ha già 28 anni). Il team principal Franz Tost: "Hanno dimostrato di saper correre in questa categoria"

LO SPECIALE DI FORMULA 1

Toro Rosso, si cambia. Dopo tanti anni con piloti 'giovani', la scuderia di Faenza ha deciso di far correre per la prossima stagione il 28enne Brendon Hartley (già con un'età esperta per la Formula 1) che ha già partecipato alle gare in Malesia, Messico e Brasile in questo Mondiale. Hartley sarà affiancato dal 21enne Pierre Gasly, che ha già corso gli stessi Gran Premi di Hartley oltre a quello del Giappone, nel 2017.

Una coppia tra le più inesperte del Mondiale 2018, fatto che però non spaventa il team principal della Toro Rosso Franz Tost: "Nell’ultima parte di stagione - ha detto - Pierre e Brandon hanno dimostrato di essere pronti per la Formula 1, ambientandosi molto velocemente nel team e prendendo le misure alla monoposto in poco tempo. Siamo rimasti davvero molto colpiti dalla loro rapidità di apprendimento. Speriamo anche di poter offrire ai nostri due piloti un buon pacchetto tecnico per poterli mettere nelle migliori condizioni".

Le parole dei piloti

Soddisfattissimo per la scelta della Toro Rosso, Hartley ha così commentato: "Sono davvero contento – ha affermato – ho avuto un’opportunità e sono riuscito a trasformarla in una stagione completa in Formula 1. Non potrei essere più felice! Devo davvero ringraziare Red Bull e Toro Rosso per aver creduto in me e avermi dato questa seconda chance: i sogni possono diventare realtà”. Euforico per la scelta del tema anche Gasly: "Contentissimo e super motivato, darò il massimo cominciando sia dall'ultimo GP di Abu Dhabi e poi per tutto l'anno prossimo. Non sto più nella pelle!"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche