Formula 1, GP di Abu Dhabi 2017: la conferenza dei piloti

Formula 1

Ultima gara della stagione. In conferenza stampa clima disteso, ma il neo campione Hamilton stuzzica Vettel: "Non ricordo i miei sorpassi". Il tedesco replica: "Eri sempre davanti, non ne hai fatti". E Lewis: "Un paio su di te sì...". Alonso: "La mia forza è nell'adattarmi". Il GP è in diretta su Sky Sport F1 HD (canale 207) e sul web con il Live-Blog. Qualifiche anche su Sky Sport 2 HD e gara in SUPER HD anche su Sky Sport 1 HD

LO SPECIALE F1 - ESPORTS SERIES, LA FINALE SU SKY

GP di Abu Dhabi, ultimo della stagione 2017. Con i titoli già assegnati, molti team sono già al lavoro per la prossima stagione. A Yas Marina è trscorso un giovedì a parole molto divertente, con Hamilton, Vettel e Ricciardo a confrontarsi nella prima parte della conferenza; poi hanno risposto ai giornalisti Bottas, Alonso e Ricciardo. Di seguito tutte le principali dichiarazioni dei piloti, nel Live Blog l'intera conferenza stampa. 

Hamilton punzecchia Vettel

Alla domanda «quali sorpassi ricordate di questa stagione?», è cominciato un siparietto molto divertente ed a suo modo pepato tra Hamilton e Vettel. "Non ricordo tanti sorpassi, non ho una grande memoria", ha detto il britannico, mentre ironicamente il tedesco della Ferrari ha sottolineato: "Beh, sei stato sempre avanti non ne hai avuto bisogno". E Lewis ha replicato: "Però un paio su di te li ricordo..."

Vettel, la crescita della Ferrari

"Il nostro progresso incredibile rispetto allo scorso anno. Migliorati su telaio e motore in modo eccezionale per gran parte dell'anno. Ma non nel momento decisivo. Ma abbiamo capito gli errori. Perdere il titolo ha dato amarezza, ma guardiamo alla prossima stagione. Lavoreremo tanto in inverno, ricominceremo da zero il prossimo anno".

Hamilton, il duello con Vettel a Spa

"A Spa è stato favoloso duellare con lui. Bello lottare con un 4 volte campione del mondo e spero di avere altre gare così in futuro".

Il bilancio di Ricciardo

"Stagione positiva, ma vorrei che lo fossero state tutte le 20 gare. Dobbiamo fare in modo che ci siano migliramenti sia fuori che dentro la pista. Nel 2018 occorrerà partire be da subito".

Alonso, il mio segreto è...

 "Test positivi con Wec e Daytona, mi trvo ogni settimana al volante con macchine diverse. Felice per aver avuto questa opportunità. Ci sono tecnologie, come la trazione a 4 ruote, che in F1 non abbiamo. Non sarò il più velce, ma il mio pregio è la capacità di adattarmi".

Bottas, tra alti e bassi

"Alternati buoni momenti a delusioni. Ma ho imparato molto e sono cresciuto. Questa è la cosa più importante. Ha vinto lui e ho imparato molto, l'anno prossimo toccherà a me".

Verstappen e le qualifiche

"Speriamo di essere più vicini agli altri in questo weekend. Sono migliorato in generale, qui è una questione di esperienza. La velocità già c'era ma spesso in qualifica non lo abbiamo dimostrato. I test invernali mi hanno dato la possibilità di conoscere dettagli importanti per migliorare in gara. Le macchine 2017 sono state più grezze e difficili da guidare, ma più divertenti".

Un circuito da medio/alto carico

A Yas Marina le vetture utilizzeranno degli assetti aerodinamici da medio/alto carico. Nonostante i lunghi rettifili, la pista, soprattutto nei settori centrale e finale, presenta numerose curve medio/lente dove è importante avere tanta downforce. Il layout esalterà l'efficienza aerodinamica delle varie monoposto poiché bisognerà essere molto efficaci nei due lunghi rettilinei del secondo settore riuscendo (velocità massime importanti) pur scendendo in pista con assetti piuttosto carichi a livello aerodinamico.

Curiosità e statistiche

  • Il gran premio si corre alle ore 17 locali per favorire il pubblico europeo. La gara scatta quindi con la luce, poco prima dell’inizio del tramonto, e termina con il buio.
  • Il circuito di Abu Dhabi è uno dei soli cinque circuiti del mondiale in cui le vetture girano in senso antiorario (assieme a Baku, Singapore, Austin e Interlagos).
  • 2 vittorie consecutive (record GP) di Sebastian Vettel tra il 2009 ed il 2010.
  • 2 pole consecutive (record GP) di Sebastian Vettel nel 2010 e 2011 e di Nico Rosberg nel 2014 e 2015.
  • Nelle 8 edizioni corse fino ad oggi, ben 5 volte ha vinto un pilota che non era scattato davanti a tutti: solo
  • Vettel nel 2010, Rosberg nel 2015 e Hamilton nel 2016 hanno vinto partendo dalla pole.
  • Non è mai stato registrato alcun hat trick ad Abu Dhabi.
  • Il pilota più giovane ad imporsi nel GP di Abu Dhabi è stato Sebastian Vettel nel 2010, all’età di 23 anni.
  • Il pilota più anziano ad imporsi nel GP di Abu Dhabi è stato Kimi Raikkonen a 33 anni nel 2012 .
  • 4 le vittorie dei piloti tedeschi (tre con Vettel e una con Rosberg), 3 per i britannici, 1 per i finlandesi.
  • 4 le pole dei piloti tedeschi (due a testa per Vettel e Rosberg), 3 dei britannici, 1 per gli australiani.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche