Formula1, com'è cambiata la Mercedes nei primi test

Formula 1

Cristiano Sponton

Sponton_MB1

Nonostante a Barcellona il clima non fosse dei migliori,  la Mercedes è stata sicuramente il team più attivo introducendo alcune novità tecniche sulla W09. Da domani il via alla seconda sessione con ulteriori quattro giorni a disposizione dei team per preparare nel migliore dei modi il GP d’Australia del 25 marzo (I test in tempo reale su skysport.it e ogni sera, dalle 20, Race Anatomy su Sky Sport F1 HD canale 207)

Una nuova esperienza di visione attende poi i clienti Sky Q con il 4K HDR per vivere la F1 con immagini definite e nitide come mai fino ad ora. Colori e contrasti ancora più vicini alla realtà

LA CRONACA DEL DAY-4 DEI TEST

QUI I TEST DEL 6 MARZO A BARCELLONA

LA F1 IN ESCLUSIVA SU SKY PER I PROSSIMI 3 ANNI - CALENDARIO IN PDF

E’ stata modificata l'ala anteriore, rispetto a quella precedente,  nella zona degli endplate. Sono state eliminate le tre soffiature nella parte terminale ed è stato collocato un profilo di forma arcuata. Mercedes, con questa modifica, è riuscita a inglobare la funzione del deviatore di flusso interno agli endplate posizionato sopra al tunnel (dietro gli upper flap) con i deviatori veri e propri degli endplate stessi (che mantengono il piccolo profilo aerodinamico).

I tecnici anglo-tedeschi stanno cercando di spostare un maggior flusso d'aria nella zona esterna e superiore degli pneumatici anteriori cercando di migliorare la già ottima efficienza aerodinamica della W09. 

Con l’introduzione della nuova ala sono state cambiate anche le “zanne”, componenti aerodinamici che vanno a sostituire i veri e propri turning vanes e fungono da convogliatori utili ad incanalare il flusso diretto verso i bargeboard. 

Oltre alle modifiche nella zona anteriore della W09 è stata provata, con molto successo vedendo i tempi, una nuova versione di ala posteriore.

Come potete osservare dal confronto in basso, il profilo principale è stato completamente cambiato. Il "cucchiaio" è stato abbandonato in favore di un mainplane più tradizionale con un bordo d'entrata, specialmente nella zona centrale, molto accentuato (per garantire maggior carico).

Eravamo abituati a vedere in pista la Mercedes con un'ala posteriore piuttosto scarica rispetto a quanto faceva la Ferrari sulla SF70H (e anche rispetto alla SF71H nei primi tre giorni di test) ed invece, con questa versione, la differenza non è più così evidente.

I più letti