SkySpy dal GP d’Australia 2018: pettegolezzi tra piloti a 10.000 metri

Formula 1

SkySpy

sky_spy_aereo

Sul volo verso Melbourne due piloti del Mondiale F1 provano a combattere la noia con i classici pettegolezzi da paddock. La "vittima"? Un pilota della Red Bull. I "colpevoli"? Sconosciuti, si dice il peccato, non il peccatore...

Il Mondiale riparte dal GP d’Australia. Tutto in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207) e con Sky Q l’incredibile definizione del 4K HDR. Qualifiche sabato 24 dalle 7.00 (pre dalle 6.00) e gara domenica dalle 7.10 (pre dalle 5.25)

GP MELBOURNE, LA DIRETTA LIVE DELLE LIBERE

GLI ORARI DEL GP DI MELBOURNE IN TV

IL CALENDARIO DELLA FORMULA 1 2018, TUTTO IN DIRETTA SU SKY

La trasferta di Melbourne è la più impegnativa del Mondiale per chi parte dall’Europa. Un lungo volo intercontinentale, che prevede, in media, una tratta di sei ore con l’aggiunta di una seconda di circa quattordici.
In aereo c’è molto tempo da “ammazzare” tra dormite, letture, immancabili film e anche qualche pettegolezzo.
Sul volo che ci sta accompagnando a Melbourne, davanti a noi, c’erano due piloti di metà schieramento  hanno chiacchierato a lungo sui riscontri dei test pre-campionato, confrontandosi anche sulle valutazioni dei top-team e delle squadre nelle retrovie. Poi si è passati ai piloti, e il discorso è scivolato su Max Verstappen.

“Farà una grande stagione”, è il leitmotiv, ma non solo. “Hai sentito quanto paga di affitto nella nuova casa di Montecarlo? – attacca il primo, che sembra molto bene informato - 25.000 euro!”. Replica: “Beh, dai, non mi sembra così esagerato per un affitto annuale a Monaco”. “No, non hai capito: non è annuale, ma mensile, 25.000 euro al mese, ovvero 300.000 all’anno! Sono tanti soldi, ma……alla fine sarà meno di un quarantesimo di quanto guadagna con il nuovo contratto firmato con Red Bull”. E qui il colpo di scena, perché tra i piloti non è cosa usuale riconoscere i meriti degli avversari. “Però bisogna dire che se c’è uno che li merita è lui”. Risposta: “Concordo”.

I più letti