Formula 1, GP Bahrain: i numeri dei team. Ferrari la più vincente, Mercedes n.1 per le pole

Formula 1

Michele Merlino

Tutti i dati e le statistiche più significative dei top team, Mercedes, Ferrari e Red Bull e dei possibili outsider sulla pista di Sakhir nel deserto del Bahrain, dove domenica si disputerà la seconda prova del mondiale di Formula 1 2018. Qualifiche sabato dalle 17.00 (pre dalle 16.00) e gara domenica dalle 17.10 (pre dalle 15.30) in diretta esclusiva su SkySportF1HD canale 207 e con SkyQ l'incredibile definizione del 4K HDR

Gli approfondimenti in Reparto Corse F1 ogni lunedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

IN DIRETTA LE PROVE LIBERE DAL CIRCUITO DI SAKHIR

GUIDA TV: IL GP DEL BAHRAIN IN DIRETTA SU SKY

LA CLASSIFICA E CALENDARIO DELLA F1 2018, TUTTO IN DIRETTA SU SKY

A Sakhir dominio Mercedes nell'era del Turbo/Hybrid, ma attenzione perchè la vittoria lo scorso anno fu della Ferrari di Sebastian Vettel che è anche l'autore degli unici tre podi Red Bull su questo circuito.
La McLaren, arriva in uno dei tre circuiti in calendario dove non ha mai vinto e la Force India proverà a incrementare il suo personale record di affidabilità: mai un ritiro in Bahrain.

Mercedes

  • Nell’era Turbo/Hybrid gli è sfuggita solo una vittoria in Bahrain, quella dell’anno scorso: occupavano la prima fila completa, ma Vettel passò Hamilton al via e saltò Bottas al pit stop.
  • Sempre a podio qui nell’era Turbo/Hybrid (mai in precedenza): doppietta nel 2014, primi e terzi nel 2015 e 2016 e secondi e terzi l’anno scorso.
  • Sempre a punti in Bahrain, nessun ritiro. Nei 4 GP corsi qui nell’era Turbo/Hybrid non si sono mai qualificati al di sotto del terzo posto.
  • Unico team a registrare una sequenza di 3 vittorie e 5 pole in Bahrain. La sequenza delle pole è attiva (è iniziata nel 2013).

Ferrari

  • Plurivittoriosi in Bahrain con 5 successi, l'ultimo l’anno scorso con Vettel.
  • Nei 4 anni dell’era Turbo/Hybrid, solo la Ferrari è riuscita a stare davanti ad una Mercedes in gara: nel 2015 e 2016 Raikkonen fu 2° e l’anno scorso Vettel vinse.
  • L'ultima delle loro 3 pole qui è di 11 anni fa (Massa, 2007).
  • Solo una partenza in prima fila nelle ultime 6 edizioni (Vettel 2° nel 2015), e solo 2 nelle ultime 8.

Red Bull

  • Solo 3 podi in Bahrain, sempre con Vettel: vittoria dalla pole (hat-trick) nel 2012 e 2013 davanti alle Lotus, ed un secondo posto dietro a Button nel 2009.
  • L’anno scorso Ricciardo fu 5° e Verstappen si ritirò per la rottura dei freni.
  • In prima fila qui solo con Vettel: pole nel 2010 e 2012 e 2° in griglia nel 2013.
  • Nell’era Turbo/Hybrid non hanno mai fatto meglio della 2^ fila (una sola volta: con Ricciardo, 4° in griglia l’anno scorso).

Gli outsider:

Force India

  • Nel 2014 Perez mise a segno qui il secondo podio (di 5) nella storia del team (3°).
  • 3 arrivi a punti su 6 partenze nelle ultime 3 edizioni. L’anno scorso Perez fu eliminato in Q1 ed Ocon in Q2, ma entrambi riuscirono a finire a punti (Perez 7°, Ocon 10°).
  • Mai ritirati nel GP del Bahrain (18 partenze).

McLaren

  • Uno dei tre circuiti in calendario in cui non hanno mai vinto (oltre a Sochi e Baku), solo 4 podi, l'ultimo nel 2010 con Hamilton, da allora mai nei primi 5 in gara.
  • Disastro nell’era Turbo/Hybrid con 6 rotture meccaniche su 8 partecipazioni: l’anno scorso non videro il traguardo.
  • Due anni fa l’esordiente Vandoorne conquistò l’unico arrivo a punti McLaren qui dell’era Turbo/Hybrid (10°).
  • Mai in pole qui, solo due prime file con Hamilton (2007 e 2012). Con la motorizzazione Honda non sono mai approdati in Q3 in Bahrain.

Haas

  • Due anni fa hanno conquistato qui con Grosjean quello che tutt’ora è il loro miglior risultato: un quinto posto.
  • L’anno scorso di nuovo a punti con Grosjean (8°).
  • Un guasto all’anno qui: Gutierrez ruppe i freni nel 2016, Magnussen fu vittima di un problema elettrico l’anno scorso.

I più letti