GP Bahrain, l'analisi di Jacques Villeneuve: Vettel gestore perfetto, Fia cambi regole pit stop

Formula 1

Jacques Villeneuve

Jacques Villeneuve analizza per Sky Sport il gran premio del Bahrain che ha visto Vettel bissare la vittoria di Melbourne. Ferrari ancora una volta davanti alle Mercedes di Bottas e Hamilton. Ma in questa vittoria c'è tanto del pilota

Gli approfondimenti in Reparto Corse F1 ogni lunedì alle 14.30 su Sky Sport24

CLICCA QUI PER RIVIVERE IL GP BAHRAIN

QUI TEMPI E CLASSIFICA

LE REPLICHE DEL GP SU SKY

Quella di Vettel è stata indubbiamente una grande prestazione, perché non era assolutamente previsto che dovesse andare così lungo con le gomme. Si è visto negli ultimi 10 giri che le sue soft erano praticamente finite, ma lui è riuscito comunque a tenere dietro Bottas. Beh, meno male che c’era il finlandese dietro lui e non Hamilton…

Vettel è uno che usa il cervello. I piloti che lo usano calcolano tutto: cosa l’altro può fare, dove ti può superare o meno. Seb sapeva che se staccava tardi in curva 1 rischiava di mettersi in crisi e alla curva 3 Bottas l’avrebbe superato facilmente. Invece ha rallentato un po’ per avere una buona uscita di curva, minimizzando i rischi. Ero deluso dal passo Ferrari, che non aveva quel vantaggio sulla Mercedes che si era visto per tutto il weekend. Però alla fine è riuscito comunque a tenere la posizione nonostante la gomma che stava andando. Magari se spingeva due decimi più veloce bruciava la gomma. L’ha controllata davvero alla perfezione.

L’incidente al box Ferrari

Abbiamo visto un incidente abbastanza grave. Sono anni che si vede che c’è un pericolo assurdo durante i pit stop, il tutto per rosicchiare qualche decimo. Secondo me è la Fia che deve intervenire per cambiare le regole: che siano soste più lente, tanto lo sarebbero per tutti.

FORMULA 1: SCELTI PER TE